venerdì 25 settembre 2009

Inno a Berlusconi Nobel per la Pace. Video e Testo del puro delirio umano.

E' di pochissimi giorni fà la notizia della possibile scoperta del tanto atteso vaccino per l'AIDS... Sono stati trovati tutti: Vaiolo, Morbillo, Epatite B... Ma, parafrasando il caro Benigni, il vaccino per la BERLUSCONITE C?? Quando??
Probabilmente troppo tardi, è già troppo tardi... perchè PASSI "E Forza Italia che siamo fortissimi", PASSI "Menomale che Silvio c'è", ma con questa "LA PACE PUO'" è stato toccato il fondo. (Nel caso di Berlusconi, FONDOschiena)
Insomma... questo è ciò che hanno partorito delle menti che si potevano incontare, ad esempio, ai tempi del fascismo, per Mussolini, per dirne una.
SILVIO BERLUSCONI NOBEL PER LA PACE NEL 2010.
Poi Papa, poi Santo. Almeno, questa è l'intenzione.
Sono dei bei momenti.
Questa è la canzone originale. Più in basso troverete la mia versione.




Benchè questa non sia (DICONO) un'iniziativa nè del PDL nè di Berlusconi, ma di un apposito Comitato nato proprio per sostenere la candidatura del "premier" al Nobel, non appena ho ascoltato questa... COSA, e letto la pagina web dedicata mi sono posto le seguenti domande:
  1. Ma chi è il Tenore (Sergio Panajia) che si è appena rovinato la carriera?
  2. Che faccia ha Loriana Lana, l'autrice e cantante del testo?
  3. Che ha detto Silvio di tutto questo?
  4. Perchè Berlusconi Nobel per la Pace quando una delle sue principali attività è stato stringere fortissima amicizia con i Capi di Stato più birichini del Pianeta (ricorderete l'accampamento di Gheddafi a Roma, le tante ore di ilarità e di forbito inglese insieme a Giorgino Bush, Murabak e altri...
Sono sicuro che in Svezia se la stanno ridendo di brutto.
A proposito di ridere, neanche son passate 24 ore dal caricamento della canzone su internet, che subito sono arrivate le prime e giustissime rivisitazioni dell'inno a Berlusconi.
Una di queste è la mia, spero vi piaccia!!




Qui invece, il "testo" di "La pace può". E l'anteprima del video ufficiale avverrà il questo 29 settembre. Non sto più nella pelle!
Sarebbe bello cercare degli appropriati sottotitoli, che ne dite? I commenti sono come sempre aperti a questo ed altro!

La pace può
ripeterò
queste parole senza smettere
E il vento penserà a diffonderle
e il mondo ascolterà
La pace può
guarda anche tu
lAbruzzo si risveglia incredulo
la neve e il sole
che sincontrano
e la tua mano è qua
Cè un Presidente
sempre presente
che ci accompagnerà

Siamo qui per te
cuore e anima
un Nobel di pace
Silvio grande è
Siamo qui per te
coro unanime
ununica voce
Silvio Silvio grande è

La pace può
miracolo
la guerra è stata solo un incubo
voglio un abbraccio che sia unico
e dove sei sarò
Cè un Presidente
sempre presente
che ci accompagnerà
Siamo qui per te
cuore e anima
un Nobel di pace
Silvio grande è
Siamo qui per te
coro unanime
ununica voce
Silvio Silvio grande è

PS: ...la pernacchia, chi la fa?

15 Commenti!! Fatti sentire!:

Anonimo ha detto...

da dove comincio?intanto lobotomizzati ci siete voi comunisti che non riuscite ad essere obiettivi e siete disinformati.concordo sul fatto k l'inno è ridicolo, e silvio non si merita un nobel per la pace..xk infondo non ha fatto nulla di particolare per meritarlo.
pero' iniziando dal tipo k urla "pace subito"
-è una mancanza di rispetto durante la sacralità di una cerimonia, e poi se vi togliete le bende dagli okki...osservando meglio..è un cherichetto che allontana il tipo..non silvio.
-all'acquila, gli aquilani son talmente grati che per il g8 hanno cercato di allontanare i no global che sparavano cazzate, e per la vergogna e la paura di essere confusi con loro, si son messi a manifestare in disparte!!e lo dico xk mio padre era li..ma la stampa queste cose non le dice..e poi è silvio che censura...vero??
-i cortei con gli insulti a silvio sono una chiara manifestazione di mancanza di presupposti per manifestare..in mancanza di altro da dire..il vostro cervello caga solo insulti..vi viene complicato formulare concetti chiari reali e non offensivi?
-potrei continuare all'infinito..ma sono parole a vuoto con degli ignoranti e chiusi di testa come voi.
saluti

Anonimo ha detto...

ah che non si dica k mi nascondo..mi chiamo martina

Gaetano ha detto...

da dove comincio io??
Tralasciando i commenti sull'uso sconsiderato di K e su tutti i vari assurdi errori, è bellissimo segnalarle uno su tutti:

Se scrivi aCQuila con CQ, devi scrivere anche aCQuilani!!
(non fraintendere eh? non ci vuole la C in nessuno dei due!!)
(specifico perchè sai com'è, quando parlate di ignoranza e poi scrivete come votate..)
(cioè a cazzo...)

1) Poi, chi ha detto/scritto che è stato Silvio ad allontanare quello che gridava?? Ho specificato che fosse un sacerdote o chi per lui!!!
Ok che vuoi che Silvio diventi Papa, ma già scambiarlo per Sacerdote è davvero troppo!!

2) ESEMPIO: Tu sei una terremotata. Insieme ad altre centinaia non hai casa e hai perso tutto. Ti lasciano nella tenda e pensano a costruire tutte le loro belle strutture per il G8.
Ti promettono di pagarti la casa nuova e invece se TU che devi tirar fuori anticipatamente 250mila euro per POI essere rimborsato.
Ti impediscono di manifestare se sei uno di quei TANTI che non ha avuto il privilegio di essere tra quelli che hanno avuto i "moduli abitativi" (che fra 5 anni cascheranno a pezzi).
QUANTO CAVOLO PUOI ESSERE GRATA DI QUESTO??


3) CHIUNQUE sia stato al potere, buono, cattivo, o silvio che sia, ha sempre avuto manifestazioni contro. L'italiano spesso sa solo lamentarsi ma mai RIBALTARE le cose in maniera RIVOLUZIONARIA.
Purtroppo anche per questo motivo ci troviamo sopraffatti da uno come Berlusconi.

E FORSE, FORSE solo ora dopo mesi di inchieste e verità sul nostro "premier", interessamento della stampa estera (fosse per la nostra...), firme, quelle due trasmissioni VERE...
FORSE qualcosa si sta smuovendo. Almeno, lo spero.
E' sempre troppo tardi ma meglio tardi che mai.

Pero' quando leggo commenti come il tuo (ma l'età per votare l'hai già raggiunta, a proposito??) capisco il perchè di molte cose.

Luca ha detto...

La scurrilità del linguaggio di Martina mi ha impedito di capire cosa lei effettivamente voglia, sicché le sue doglianze si hanno per non pervenute e dunque mi astengo da qualsiasi replica.

Una cosa però non ho capito: per quale motivo dare il nobel per la pace a Berlusconi. Nemmeno il sito e nemmeno le parole dell'inno ci sanno fornire uno straccio di prova, sicché è lecito pensare che lo debbano premiare sulla fiducia, solo perché è lui, solo perché ogni anno assegnano un nobel a qualcuno. Se le cose stanno così, perché non farlo concorrere per la fisica?

In ogni caso, penso che nemmeno Stalin potesse godere di cotanto affetto.

Andrew ha detto...

Ciao, sono Andrea del blog Diego Garcia. Ho creato un nuovo blog che si chiama 'Informare è un dovere'. Il link è http://andreainforma.blogspot.com/

Continuerò ovviamente ad usare anche Diego Garcia. Linka il mio blog nel tuo, e io farò lo stesso col tuo nel mio ovviamente. Scrivi Informare è un dovere come titolo del blog.

Fammi sapere sul mio

Giuseppe ha detto...

un pò surreale... personaggi più meritevoli non hanno avuto un tale supporto... l'esordire dicendo che "da più di cento anni il nobel non è assegnato ad un italiano" è un pò puerile.. a parte che noi italiani, ma non solo noi, abbiamo fatto qualche cazzatina (e uso un vezzeggiativo apposta) per NON meritarlo, mi chiedo perchè e chi siano questi fantomatici 5 soci fondatori del tutto autonomi.. leggendo "perchè Silvio Berlusconi", a parte che il "perchè" non si capisce... allora Obama che sta mettendo la faccia in prima persona sulla questione palestinese va a pari merito!!
mi viene comunque un pò da sogghignare sull'uso dell'abusata parola "concreti" a proposito dei fatti relativi alle scuse alla Libia.. che il colonialismo non sia stata una pagina d'oro della storia di un qualsiasi paese non ci piove... ma facendo il gioco dei punti di vista (quello secondo cui l'incendio di roma era un bel falò - cfr. la santa e miracolosa Nonciclopedia)anche il "pacifico" colonnello Gheddafi avrebbe da chiedere scusa agli italiani cacciati via dopo che li si erano fatti una casa, una famiglia, e soprattutto avevano comunque reso un servizio a quel paese (se qualcuno ricorda un servizio di qualche anno fa, se non erro turistico, veniva apertamente detto che la struttura e i sistemi delle poste libiche sono ancora quelli lasciati dagli italiani).. comunque sia... qui vado fuori tema...
Un complimento all'essere geniale e pieno di cultura che ha massacrato la lingua italiana con quelle cazzarola di K, che non fanno neppure parte del nostro alfabeto "canonico" (piccolo genio, casomai non ricordi, l'alfabeto italiano ha 21 lettere, cioè tutte tranne K,J,X,Y,W).. per lei la Santa e sempre venerata Nonciclopedia ha pronta la verità: la pagine dei bimbominkia ti aspetta!!!

Antonella ha detto...

Per Martina: Sarebbe stato meglio se fossi rimasta anonima... quando si dicono certe idiozie l'anonimato è l'unica salvezza.

Anonimo ha detto...

Conosco molte persone che dedicano o hanno dedicato tempo, competenze, denaro e prospettive di carriera ad attività di aiuto e sostegno alla pace, in questa ed altre terre. Nessuno di costoro ha mai guadagnato nulla da quanto fatto concretamente, anche quei pochi bemestanti. Il Sig Berlusconi Silvio si esprime ed agisce sempre con un proprio tornaconto, sia d'immagine/consenso che economico/finanziario.
Le scienze della comunicazione ci aiutano a comprendere e quantificare il primo. I numeri il secondo. La canzone è coerente con questo quadretto...poco edificante a parer mio.
Del resto ricordiamoci che nel nostro paese molti pongono il proprio interesse innanzi a quello collettivo, e molti (e non solo di destra!) perseguono questo nei fatti. Silvio è un grande maestro. Martina - non per colpa sua - una attenta allieva. La compagine parlamentare rispecchia questa realtà. Dai tempi di B. Craxi.
Più che l'intelligenza penso sia la cultura ad evocare il riso per la spudorata canzoncina!
Guido (guido.wiz@live.it)

Anonimo ha detto...

I GIORNALISTI ITALIANI APRONO IL LORO COMITATO SILVIO PER IL NOBEL
Oltre ai Comitati della Libertà territoriali (sia italiani che sparsi in tutto il pianeta), a sostenere la candidatura del nostro Premier al Premio Nobel per la Pace sono ormai diversi i Comitati di categoria (fondati dalle diverse categorie professionali).
Al riguardo, l’Avv. Emanuele Verghini, Presidente del Comitato della Libertà (che ha lanciato le iniziative www.silvioperilnobel.it e www.stophiroshimaculturale.it) ha espresso “viva soddisfazione per l’apertura del Comitato di categoria dei giornalisti”.
“Alla fondatrice del Comitato dei giornalisti italiani, Dott.ssa Maria Pia Reale – ha proseguito Emanuele Verghini – auguro i miei migliori auguri di buon lavoro nel difficile compito di contrastare il vento da ‘Hiroshima culturale’, alimentato da chi, pur di arrivare al potere ed instaurare una ‘dittatura della minoranza’, mistifica la realtà sino al punto di divulgare all’estero notizie false, come, ad esempio, quella di raffigurare il nostro Presidente del Consiglio come un uomo non rispettoso delle leggi e della Costituzione”.
“La realtà invece è un’altra – ha concluso Verghini –: Silvio Berlusconi oltre ad essere fedele alla nostra Carta costituzionale, è un baluardo di libertà contro chi vuole ‘nuocere con le catene della Costituzione’, come ha detto Thomas Jefferson, ed un degno rappresentante dell’Italia all’estero per aver scongiurato una guerra e salvato migliaia di vite umane”.

Anonimo ha detto...

all'ultimo anonimo: non fa bene ubriacarsi a pranzo!

Anonimo ha detto...

Procedura di infrazione a carico della Commissione UE: raccolta firme dei Comitati della Libertà (http://silvioperilnobel.it)
Italiani razzisti. Italiani inquinatori. Suoni cacofonici e contemporaneamente insulti gratuiti diffusi dai media, italiani e stranieri, prodotti dai ripetuti e falsi procurati allarme e dal chiacchiericcio ingiustificato dei portavoce, Barbara Hellfrich e Dannis Abbott della Commissione UE, che ci indigna e che ci fa temere per il futuro della nostra Europa, la quale dopo aver perso la “Fede Cristiana”, ha smarrito, anche, il rispetto che si deve all’Italia, glorioso Stato fondatore dell’Unione Europea. Alcide De Gasperi, Adenauer, Schuman si staranno rivoltando nella tomba.
E’ ormai divenuta inaccettabile la mistificazione della realtà, questo clima da Hiroshima culturale, soprattutto se proviene da chi ricopre incarichi istituzionali a livello europeo.
L’Italia non è un Paese razzista.
L’Italia non è un Paese inquinatore.
Anzi, l’Italia merita di ricevere il Premio Nobel per la Pace, proprio perché, così come abbiamo spiegato nelle motivazioni di www.silvioperilnobel.it, grazie a Silvio Berlusconi è stato l’unico Paese che, in Europa, si è seriamente e concretamente impegnato sia per contrastare la mafia e la criminalità organizzata che utilizzano l’immigrazione clandestina per lucrare sul dolore della gente, sia per sensibilizzare tutte le Nazioni in difesa dell’ecosistema.
Per questi motivi, ti invitiamo a recarti presso il gazebo del Comitato della Libertà www.silvioperilnobel.it che verrà allestito in Roma, il 7 dicembre 2009, in Piazza di Pietra, dalle ore 11:00 alle ore 16:00, per sottoscrivere, insieme ai fondatori del Comitato stesso, la lettera di “denuncia” da inviare al Mediatore Europeo, e con la quale verrà richiesto sia il rispetto dell’art.3, comma 3, del regolamento interno della Commissione UE, che impone al Presidente di nominare con atto formale i “portavoce” delegati a parlare in nome e per conto della Commissione stessa, sia di contestare disciplinarmente tutti coloro che hanno prodotto l’effetto di infangare, con le loro dichiarazioni, l’onore dell’Italia.

Maria Grazia Crupi ha detto...

OCCHIO ALL'ASSASSINO, LAVA SOLDI ASSASSINI, GIA' DIVERSE VOLTE CONDANNATO AL CARCERE: PAOLO BARRAI (BLOG MERCATO "MERDATO" LIBERO)... COME ANCHE .. PAOLO BARRAI LAVANTE SOLDI OMICIDA DI COSA NOSTRA, CAMORRA, NDRANGHETA... COME PURE PAOLO BARRAI RICICLANTE SOLDI RUBATI O FRUTTO DI MEGA MAZZETTE DI LL = LEGA LADRONA, PDL = POPOLO DI LADRONI, LIGRESTI MAFIOSO, BERLUSCONI MAFIOSO, NAZISTA, PEDOFILO, LADRONE ED ASSSASSINO ( PUR SE GLI OMICIDI DELL'ASSASSINO SILVIO BERLUSCONI.. SONO " OMICIDI CON MASCHERINA" DI CUI PRESTO SCRIVEREMO GIORNO E NOTTE.. ALIAS OMICIDI CON MASCHERINA ... DI FINTO SUICIDIO, FINTO MALORE, FINTO INCIDENTE)!!!

LEGGETE, PLEASE, QUESTO SCIOCCANTE COMMENTO SU TRUFFATORE, MEGA LAVA SOLDI MAFIOSI, CAMORRISTI, NDRANGHETISTI, RUBATI E/O FRUTTO DI ENORMI MAZZETTE DI LL = LEGA LADRONA E PDL = POPOLO DI LADRONI, COME PURE, VI ASSICURO, MANDANTE DI OMICIDI: PAOLO BARRAI (VARIE VOLTE IN CARCERE E NON SU WIKIPEDIA). LEGGETE, PLS, E POI, IO, PIERO BARAGETTI DI VIA HAUSSMAN 11/A PRESSO LODI, PURE TRUFFATISSIMO DA CRIMINALE EFFERATO PAOLO BARRAI, MI SCATENERO'. SI, MI SCATENERO´!!!

CIAO DI NUOVO, SONO PIERO BARAGETTI DI VIA HAUSSMAN 11/A IN LODI, E SONO STATO RAGGIRATO, MI HAN FATTO PERDERE PURE LE MUTANDE, VIA LADRATE, INCOMPETENZE E PRESE IN GIRO, PRESSO MALAVITOSA, MEGA LAVA SOLDI MAFIOSI, LADRONA, CRIMINALISSIMA BSI ITALIA SRL DI VIA SOCRATE 26 MILANO. IN MANO A TOPO DI FOGNA MALAVITOSO VINCENZO BARRAI, ABITANTE IN VIA PADOVA 282 A MILANO E NATO A MILANO IL 3.5.1938. ED ANCOR PIU', IN MANO A SUO BASTARDO FIGLIO AVANZO DI GALERA, GIA' 3 VOLTE IN CARCERE, PARREBBE, ANZI, DI CERTO, PURE PEDOFILO PAOLO BARRAI!

Maria Grazia Crupi ha detto...

Gruppo di risparmiatori truffati da criminale Paolo Barrai. Da incapace, delinquente, ladro e vigliacchissimo Paolo Barrai di Mercato Libero (malavitoso spietato, nato a Milano il 28.6.1965 e, prima di ora, scappare come un ratto vile, in Svizzera, facente sue mega delinquenze in cravatta, da Via Ippodromo 105 Milano).

Ciao, sono Antonella di Milano, e faccio parte di un foltissimo gruppo di clienti truffati dall'assolutamente criminale Paolo Barrai di Mercato Libero. Costui è davvero uno spietato delinquente. A tutti noi, uniti ora in una associazione ” risparmiatori truffati dal criminalissimo Paolo Barrai di Mercato Libero ” e siamo gia’ in cinquanta, dico, cinquanta", di tutta Italia e Svizzera, ci fece andare corti ( al ribasso) sul mercato azionario italiano a inizio marzo 2009. Abbiam perso quasi tutti tra il 50 e il 90 per cento dei nostri investimenti. E quando lo telefonavamo per chiedere semplicemente che fare, mentre il mercato saliva rapidissimamente, egli, come un vile ratto, scappava, si faceva sempre negare al telefono. Mandavamo e mails, nessuna risposta. Citofanavamo agli uffici di ultra truffatrice, ultra malavitosa, ultra ladrona Bsi Italia Srl di Via Socrate 26 a Milano di suo padre Vincenzo Barrai, ci vedeva dalla telecamera e nemmeno ci rispondeva.Nemmeno ci apriva il cancello di entrata. Io non sto offendendo, sto dicendo la mera verità. E fra poco la faremo sapere a fior fior di Tribunali di mezza Italia. Che i delinquenti ti debbano fare fessa, e pure non permettano replica, no eeeee. Il neofascismo e la mafia del criminale, del delinquente, del ladro, del truffatore, del professionalmente incapacissimo Paolo Barrai di Mercato Libero alias Mer-d-ato Libero, a noi non fa nessuna paura. Una truffata dal malavitoso falso e vigliacco Paolo Barrai di Mercato Libero. Antonella di Milano. PS Mi ha bruciato 700.000 euro. Tutto quello che avevo. Ma a tanti altri ha bruciato 1, 2, 3, 5, 7, 9, 10 milioni di euro. Facendo comprare il gas naturale a 5$ e passa, che in poche settimane crollava a 2$. Senza che lui prendesse telefonate, rispondesse ad emails. Senza dare indicazione alcuna a noi clienti terrorizzati! Come uno struzzo, che dalla paura e coscienza di essere incapacissimo a livello di fiuto per investimenti, mette la testa sotto la sabbia. Paolo Barrai, oltre ad essere il peggiore consulente per investimenti borsistici o di qualsiasi altro tipo, ove inesorabilmente sbaglia sempre, ove mai, mai e ri mai ne azzecca mezza, è un irresponsabile, codardo, ladro, truffatore, criminale, falsissimo. E mi dicono che ha pregressi, pure varie condanne al carcere. Aaa, ad averlo saputo prima e non essermi fidata della Lega Nord, di cui ero parte, e che mi ha messo in contatto con sto brucia tutti i risparmi e super truffatore. Ora mi son sfogata qui. Presto lo ri faró in fronte a polizia, carabinieri, magistrati, giudici! E con me, almeno altre 50 persone! Oooo!! Non cascateci, ne scrivo proprio per questo, via dal criminale, delinquente, ladro, truffatore, professionalmente incapacissimo Paolo Barrai di Mercato Libero!!!!! BASTA ANCHE CON STA LEGA LADRONA CAPACE SOLO DI ACCUMULARE MAZZETTE DI FINMECCANICA E GHEDDAFI, PER CENTINAIA DI MILIONI DI EURO! CAPACE SOLO DI FREGARE TONNELLATE DI SOLDI VIA QUOTE LATTE E RIMBORSI ELETTORALI! E POI METTERE TUTTO ALL'ESTERO, PRESSO CRIMINALISSIMA FINTER BANK LUGANO DI MALAVITOSI IN CRAVATTA FILIPPO CRIPPA E GIOVANNI DEI CAS (MA DI CERTO NON SOLO), PROPRIO ATTRAVERSO QUESTO COLLETTO VERMINOSO, DA RINCHIUDERE IN GALERA E SUBITO, DI PAOLO BARRAI ( CHE OLTRE A RICICLARE SOLDI DI LL, LEGA LADRONA E PDL, POPOLO DI LADRONI, PRESSO FINTER BANK LUGANO, CI RICICLA ANCHE CASH ASSASSINISSIMO DI MAFIA, CAMORRA E NDRANGHETA)! FRA L'ATRO, PURE NOTO PEDERASTA PAOLO BARRAI DI MERCATO LIBERO: CHE SODOMIZZA I FIGLI COSTANZA BARRAI E RICCARDO BARRAI DA QUANDO NATI, COME BEN SANNO TUTTI, IN VIA IPPODROMO 105 A MILANO, OVE VIVONO!!!

Anonimo ha detto...

Anno 2016, un po' avanti con la storia dalla data di questo post. Certamente la goliardia e idiozia degli inni berlusconiani mi lascia un ricordo sorridente, avevano una forza propagandistica pari a un petardo in trincea, che ridere! Beh, hanno allietato le mie giornate. Tuttavia qualcuno pare li prendesse molto seriamente. Leggo i commenti e trovo sempre persone molto sicure della superiorità delle proprie menti, fanno i bambini sapienti, tormentando la povera ranocchia da esperimento scolastico. In realtà mi infastidiscono più degli idioti che scrivono canzonette ridicole, perché odio osservare l'intelligenza malamente utilizzata, contaminata dalla partitocrazia. Intendersi di geopolitica è difficile anche per i grandi statisti, che tristemente sono una razza in via di estinzione. Gli equilibri tra i leader di alcune nazioni sono spesso delicati. Dunque, consiglio di auto moderarsi, osservare e meditare, aggiungere almeno una puntina di dubbio e umiltà quando si vuol disquisire di cose più grandi della politichetta provinciale. I rapporti internazionali di Berlusconi forse erano biasimabili per qualcuno, ma forse tutto male non ne veniva. La caduta di alcuni regimi nel nord Africa ha scatenato grossi problemi, ben peggiori delle troiate berlusconiane, c'è stata: frammentazione in fazioni contrapposte, distruzione di città, morte violenta tra i civili, e migrazione. Solo un cieco può smentirmi. Adesso che siamo nel futuro, non vi sentite un po' traditi dalle convinzioni che giravano a quel tempo? Beh, meditate. Anche l'antipatia verso Putin, è un altro sentimento semplicistico, se con questo qualcuno intende isolarsi dalla Russia. Tutto è così offuscato da frivolezza inaudita, ritengo sia sempre sconveniente tagliare i rapporti con le nazioni, specialmente quando le situazioni sono critiche: tieni vicini gli amici, e ancor più vicini i tuoi nemici, in diplomazia credo sia un principio cardine. A che pro certi babbei odierni si lanciano in posizioni definitive rispetto una notizia incerta? o un attentato? E' sbalorditivo (specialmente perché certe cose prima di finire in TV, sono manipolate da un sacco di mani). Quindi Berlusconi nobel per la pace? Certamente fa ridere, però neanche derido le sue alleanze, saranno state poca cosa, ma se hanno evitato per un po' di tempo le incredibili sofferenze che oggi osserviamo, almeno taccio, non sono sicuro di cosa sia stato davvero giusto. Non mi fido nemmeno di chi vuole esportare "democrazia" e "libertà", dietro queste parole ci sono molte implicazioni da considerare con responsabilità.

Anonimo ha detto...

Berlusconi è uno PSICOPATICO e quelli che lo difendono IDEM.

Posta un commento

Rock(S)politik with...

USA LA BICI

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons Ariticolo 21

Free Blogger
eXTReMe Tracker

Post di rilievo per argomento

Promozione apertura Gev

Ecologia

Politica e spolitica

East Side Stories
Cultura e Scultura

Povera Italia
Template by KangNoval & Abdul Munir | blog Blogger Templates