giovedì 26 febbraio 2009

Bullismo a Catania: "mammoriani" contro normali.

Partiamo da alcuni concetti principali:
  • Mammoriani o "zzaurdi": parassiti della società (catanese) i cui passatempi preferiti sono la "musica" neomelodica napoletana, la vita delinquenzale (giustamente in Italia è tutto impunito), il Catania Calcio, rompere i coglioni alla gente normale. (Per maggiori informazioni, consultata la bellissima descrizione di Nonciclopedia).
  • Normali Attivi: tutti gli altri, quelli che però non si fanno piegare da certi comportamenti e anzi combattono contro la presunzione tipica del mammoriano che crede di essere un boss mafioso al quale tutti devono inchinarsi.
  • Normali Passivi: tutti quelli che si "scantano", tutti quelli che si voltano dall'altra parte, quelli che non reagiscono perchè "tanto la situazione non cambia", e chissà, forse sono loro i veri parassiti.
  • Città di Catania: un vivaio di tutti questi delinquentelli che si credono Al Capone ma che alla fine sono e resteranno soltanto degli "scassapagghiàri", aiutati da una gestione cittadina che fomenta l'anarchia e l'assoluto menefreghismo di quelli che dovrebbero garantire l'ordine pubblico, molto spesso purtroppo "passivi" anche loro.
Il giornale "La Sicilia" di lunedì scorso, riporta uno dei tantissimi episodi di delinquenza (e uno dei pochi che però escono alla luce) che avvengono a Catania, in questo caso tutto è successo al Giardino Bellini, Sabato 25 febbraio, in pieno clima Carnevalesco, a opera di questi criminali in erba, che hanno deliberatamente attaccato un gruppo di ragazzi che stava passando da là.

Protagonisti quindi, i soliti mammoriani che, come si può leggere, vigliaccamente forti del numero (10 contro 3) hanno mandato all'ospedale una ragazza 15enne, che per quanto si fosse difesa, è finita con una ferita alla testa e gli occhi infiammati.
E' stato definito bullismo, ma questa è vera e propria delinquenza.
Ho parlato con la ragazza in questione, e questo è il suo racconto:

"Passavo dalla Villa insieme al mio ragazzo e una mia amica per andare al cinema, poi arrivati vicino alla fontana, un bimbo 12enne "troppo mammoriano" che dice con presunzione alla mia amica: "E' carnevale, ti posso spruzzare la schiuma??" Lei: "No, non ti arrisicàri" (non ti rischiare, n.d.r) e lui "Io mi arrìsico lo stesso"...e gliela spruzza adosso. Lo stesso lo fa con me, ma anche io gli dico di non permettersi (ero già nervosa di mio e non volevo fare danno). Lui alza la mano come per spruzzarmi la schiuma, gli blocco il braccio e gli dico "Tu non ti devi permettere! Ora ti abbasso il braccio e me ne vado."
Faccio come detto, però arriva una ragazza con frangetta e iper truccata troppo "zaurda" (esemplare femminile di mammoriano, n.d.r.) che mi dice "Hai questioni ccù me frati??" (hai qualcosa contro mio fratello? n.d.r.) e le dico "Hai finito di parlare? Voglio semplicemente andare al cinema!"
Mi faccio spazio per andare, ma mi sento tirare la spalla all'indietro dalla ragazza che mi spruzza la schiuma direttamente negli occhi, e a quel punto mi difendo con uno schiaffo fortissimo, tanto che cade per terra. Allora arrivano dal nulla 9 persone tra cui un tipo che inizia a spingere il mio ragazzo, ed ero così coinvolta e sconvolta che non mi sono accorta che uno di loro mi aveva colpito in testa con una violenza tale da farmi un taglio enorme, mentre cominciamo a difenderci a suon di pugni nello stomaco. A una ragazza ho pure staccato le extencion e a un'altra le ho graffiato la faccia con le unghie.
Io intanto mi riempivo di sangue, che colava dalla testa, e una volta accortosi di questo, il gruppetto se la dà a gambe (vigliaccheria tipica dello zaurdo, n.d.r.).
Mi accorgo di avere tutta la mano insanguinata, ma pensavo che fosse il sangue della ragazza alla quale avevo graffiato la faccia, ma appena noto che mi stava colando addosso direttamente dalla testa, una signora urla...

Notare che in tutto questo NESSUNO ha reagito!!! Neanche i signori che stavano intorno a vendere bombolette, che si esprimevano soltanto con "ou ou ou ou o u oo u!!".
Solo dopo alcuni metri l'uscita della Villa troviamo una pattuglia della polizia, casualmente, alla quale denunciamo l'accaduto, mentre io andavo in ambulanza all'Ospedale."

Questo è il referto medico della ragazza che attesta quanto accaduto.

Assurdo come sul luogo non ci fosse neanche un vigile (che nei parchi pubblici dovrebbero girare in continuazione, in una città normale...) e ancora una volta questi "bulli", la passeranno liscia. Certo alcuni si ricordano delle loro facce, e spero che questo basterà a farli prendere, ma quello che fa davvero imbestialire è l'assoluto menefreghismo della gente attorno!!! In quanti si riconoscono in questo comportamento?? In quanti si voltano dall'altra parte?
In quanti invece, sono come i ragazzi vittime dell'aggressione, che si sono difesi e nonostante il numero si sono fatti valere?? Sono queste le generazioni che dobbiamo incentivare!!! Ma invece siamo in Italia e purtroppo a Catania, e quelli che trovano sfogo impunito sono certi delinquentelli che non possono che continuare su questa strada, una volta adulti.
Questo post non è tanto un accusa contro di loro, ma contro tutti quelli che lasciano che certa gente faccia quello che vuole, che si rassegnano, che pensano che difendersi sia inutile.
A questo proposito vi ripropongo il video della rissa sfiorata fra uno di questi mammoriani zzaurdi e noi, gente normale ma che resiste e cerca di contrastare come può, di combattere.
Contro i mulini a vento, forse. Ma meglio che stare a guardare e farsi mettere sotto da queste merde.

10 Commenti!! Fatti sentire!:

Cittadino Informato ha detto...

Sono d'accordo con tutto, tranne che con questo: "una gestione cittadina che fomenta l'anarchia". Magari ci fosse l'anarchia! Purtroppo questo termine viene usato sempre più spesso a sproposito. E dispiace di più quando sono persone intelligenti come te a usarlo. Anarchia non è disordine. Puoi trovare informazioni in rete, anche su Wikipedia. A parte questo, ennesimo post molto interessante.

Gaetano ha detto...

So cosa vuol dire Anarchia... la intendevo nel senso più limitatamente circoscritto alla nostra realtà cittadina.
Guardati intorno, ognuno fa quello che vuole... senza stato nè legge...

Luca ha detto...

Il problema è che al pari di tutti i romeni d'Italia che si sono messi d'accordo per causare l'allarme stupri, anche Catania vive da qualche anno l'emergenza mammoriani, dei quali però non si può parlare male giacché a differenza dei "romeni extracomunitari" hanno il diritto di voto (eccetto gli interdetti per ovvi motivi penitenziari).

Il mammoriano arriva illegalmente in centro, non pagando il biglietto dell'autobus urbano e della metro, dalla suburra dove vive con il solo scopo di delinquere, causando numerosi problemi alla persone lavoratrici. Credo che si dovrebbero porre delle barriere all'ingresso e magari rimpatriarli nei quartieri di provenienza.

Cittadino Informato ha detto...

Nel caso di Catania, stato e leggi ci sono, solo che non funzionano, volutamente per eccesso di autoritarismo. Mentre gli anarchici scelgono consapevolmente di vivere in anarchia, a Catania l'ignoranza costringe a vivere nel disordine. E si sa che se il popolo non conosce non è libero di scegliere, quindi non c'è democrazia. Nè tantomeno anarchia. Chi salverà i mammoriani dal loro disordine mentale?

stefano ha detto...

io associo i suddeti da voi mammoriani ai palestinesi; la sicilia rappresenta quello che per altre nazioni al tempo della conquista coloniale erano appunto le colonie(il florido meridione conquistato dal nord e reso colonia), loro, ignoranti non per scelta, sono solo una classe di vassalli sfruttatti per far si che lo stato delle cose rimanga immutato in quell'equilibrio tra stato (italiano) e antistato (mafia) che veicola e regola le votazioni dello stato ma che non porta e non porterà vere rivoluzioni nell'isola. Per quanto sia difficile avere a che fare con la realtà delle cose io non demonizzerei quei poveracci che tirano a campare come possono in uno stato di cose in cui per loro non c'è comunque una vera alternativa. è facile additare loro e i loro modi di fare senza allargare il pensiero a quello che è causa di tale risultato. c'è gente che non studia e non lo può fare perchè a 12 anni la molla che scatta è quella di darsi verso attivamente a cercare profitto, avere i soldi per sfamare una famiglia all'età di 17 anni... e c'è chi dopo avere studiato con infiniti sacrifici si rende conto che non è qui che quei studi possano avere un vero sbocco ed è costretto ad emigrare nel Nord padrone. e nel frattempo l'unico mezzo educativo che rimane efficente è solo la televisione che non fà che allontanare i reali problemi della vita quotidiana dandodci di che parlare la sera con gli amici ed importandoci i modus vivendi sbagliati di altri paesi, gli esportatori dei programmi TV. portando il pensiero in luoghi virtuali che niente hanno a che vedere con i problemi attuali. i mammoriani sono i veri autoctoni delle terre siciliane e rappresentano in maniera chiara le intenzioni di chi ci governa, perchè rimangono loro quelli più ingenui e incapaci di vedere il tempo a lunga scadenza. Noi per loro siamo gli invasori, l'italia e la falsa considerazione che si ha della mafia ( nata come movimento di resistenza e amministrazione di giustizia in un territorio dimenticato dal governo); ma quando infine vai "nei quatteri" ti rendi conto che se la signora Pina ha un problema serio non sarà nè lo stato nè la polizia ad aiutarla davvero, ma quella persona fisica che la ascolterà e provvederà alla faccia di chi è Vàddia (ovvero di chi resta solo a guardare o fare la spia).

Anonimo ha detto...

è uno schifo non si può fare una passeggiata in via etnea e subito arrivano i zaurdi a circondarti e guardarti con gli occhi storti

Anonimo ha detto...

uo cacati tutti

Anonimo ha detto...

ke ex ragazzo deficiente -.-

Anonimo ha detto...

Ci sono nato a Ct, è una citta che amo e che odio CONTEMPORANEAMENTE e conosco molto bene i i "tipi" di cui parli.

In gioventù ho subito ben tre "fermi", ovviamente in palese svantaggio, RISPETTIVAMENTE 3/6/10 contro 1.

Da adulto mi sono abbondantemente vedicato, parecchi li ho pestati a sangue (ma in rapporto 1:1 e NON 10:1) ed arrestati, una soddisfazione senza prezzo.

Escono in fretta (leggi italiane...), ma io li aspetto... sono il mio pane.

P.s. Sono solo delle merde che presi singolarmente NON valgono un emerito cazzo, mammoriani: la vostra fine è vicina... o venite arrestati o venite ammazzati, POLLI!!!!

Anonimo ha detto...

secondo me bisognerebbe inpiccarli in massa tutti e vedrete come in un attimo si risolverebbe il problema!!!!!

Posta un commento

Rock(S)politik with...

USA LA BICI

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons Ariticolo 21

Free Blogger
eXTReMe Tracker

Post di rilievo per argomento

Promozione apertura Gev

Ecologia

Politica e spolitica

East Side Stories
Cultura e Scultura

Povera Italia
Template by KangNoval & Abdul Munir | blog Blogger Templates