venerdì 9 maggio 2008

Rimborso biglietti di Trenitalia. Facciamo valere i nostri diritti!

Nei paesi CIVILI, tra i quali non rientra quindi l'Italia, puoi prendere un treno ad alta o "bassa" velocità ed essere sicuro (salvo gravi imprevisti) di arrivare puntuale a destinazione. Hai il diritto a farti rimborsare TUTTO il biglietto anche se il treno ritarda di pochi minuti. Ma l'Italia nel G8 CHE CI STA A FARE??
Ci sono stati dove i voli interni sono quasi tutti low cost, mentre il prezzo è decisamente alto per chi volesse prendere il treno, venendo comunque "ripagati" da un comfort di prim'ordine. In Italia è successa la stessa cosa, salvo che per il comfort, che è rimasto lo stesso di quando la Trenitalia aveva tariffe ragionevoli. I treni a lunga percorrenza sono praticamente inarrivabili!! Non solo! Ritardano, sono sporchi e per quanto riguarda gli Eurostar, sono semivuoti!!! Per forza, visto che ormai la gente preferisce spendere 80 - 90 € di Aereo da Roma a Milano, piuttosto che 60 di Eurostar per la stessa tratta! Che fine hanno fatto "le notti di trenitalia"? Gli espressi a 15 - 30 euro? Mah...
E' COSI' CHE SI INCENTIVA IL TRASPORTO ECOLOGICO??



Bellissima la puntata del 27 aprile di Report, (sempre una delle poche trasmissioni che si salvano in Italia) in cui si è parlato anche del confronto tra i nostri obrobri ferroviari e quelli degli altri stati. Su youtube c'è un video in proposito.



Per i poveri sventurati che magari vogliono fare una gita fuori porta o un vero e proprio viaggio in bicicletta, ma senza l'impiccio di smontarla e metterla in auto, la Trenitalia ha pensato bene di permettere il trasporto dei velocipedi (non smontati) solo sui Regionali. Sui "minuetto" addirittura ci sono, in tutto il treno, solo 4 "posti" per le bici!! Sempre nei paesi CIVILI, il trasporto di biciclette sui treni è gratuito, qui costa 3,50€.
Il tutto, comunque presupponendo che uno abiti al di sopra di Roma, visto che in Sicilia, ad esempio, i regionali adibiti anche al trasporto di velocipedi hanno una frequenza quasi nulla.
E' COSI' CHE SI INCENTIVA LA TANTO SBANDIERATA INTERMODALITA'?

Ammesso poi che tu non possa permetterti un aereo, e di conseguenza neanche un treno ad alta velocità o intercity, ti rimane l'espresso notturno. Sono quei treni, con posti a sedere, cuccette e vagoni letto, che di notte attraversano lo Stivale da Nord a Sud e viceversa. Se abitate in una città dove questo tipo di treni si ferma, provate a vedere le tabelle degli arrivi.
Come minimo, ognuno ha un ritardo di mezz'ora.
Per coloro invece che usano il treno da pendolari, sopratutto nel Nord Italia, i disagi sono ancora maggiori: sovraffollamento e ritardi. E poi per forza la gente, per non fare più tardi al lavoro, prende l'auto!! (Ovviamente in questo caso si parla delle distanze extraurbane, visto che in città con l'auto non arriverebbe mai)



LA TRENITALIA CONTINUA CON IL SUO DISSERVIZIO. FACCIAMO VALERE I NOSTRI DIRITTI!!!

Ecco in quali occasione, l'utente può chiedere e deve ricevere il rimborso, totale o parziale, del biglietto a tariffa "standard":
  • In caso di mancata utilizzazione del biglietto per rinuncia al viaggio da parte del cliente, può essere richiesto il rimborso prima della partenza del treno
  • Se per qualsiasi motivo, la carrozza dove viaggavate aveva il riscaldamento/condizionamento/finestrino rotto.
  • Se non avete potuto (per sovraffollamento) accedere al vostro posto.
  • Se non avete potuto utilizzare i servizi igienici della vostra carrozza. Anche se il motivo era la troppa sporcizia, di conseguenza l'inaccessibilità.
  • Ritardo oltre la mezz'ora.
  • Incidente ferroviario (ci mancherebbe).
  • Furto, ATTENZIONE, FURTO dei proprio effetti personali. Si può chiedere il rimborso alla Trenitalia anche per il furto.
  • Danneggiamenti da parte di esterni alla propria persona.
Il modulo disponibile in tutti gli uffici informazione delle stazioni, prevede il solo rimborso su ritardo e guasto climatizzazione del treno. Ma con regolare "denuncia" alle autorità competenti o anche al proprio "avvocato", si può intentare una causa, vincendola, per tutti gli altri disagi sopra elencati.
Facciamoci sentire, quando possiamo!!! Molti non pensano neanche a quanti diritti hanno da utenti, e quindi non reclamano, sopratutto perchè pensano che sia una perdita di tempo. Ma pensate questo: quanti soldi dovrebbe sborsare la Trenitalia, se OGNI GIORNO, tutti quelli che hanno disagi nel viaggiare in treno reclamassero un giusto rimborso, seppur minimo??

5 Commenti!! Fatti sentire!:

Osteria dei Satiri ha detto...

bel post.
trenitalia fa schifo in tutti i sensi.
basta pensare ai viaggi della speranza nella cosidetta freccia del sud...peggio degli animali.
e con ritardi sempre sopra l'ora.quando ci va bene...i prezzi aumentano e il servizio è rimasto a 30 anni fa...o forse peggio.
ora stanno togliendo molti treni regionali sostituendoli con eurostar ed intercity, per esempio nella tratta bologna-firenze. dove non c'è nessuna convenienza visto che impiegano lo stesso tempo entrambi ma con una differenza di costo quasi del triplo...

Max

mauretto78 ha detto...

Ciao!

Ti ho linkato nel mio blog “Viaggiando Low Cost”, blog di viaggi:

http://viaggiandolowcost.blogspot.com

Complimenti per il blog!

La mia mail è mauretto1978@yahoo.it

Mauro

Ros@ ha detto...

Ti propongo di fare un bel giro panoramico partendo da Catania,scendendo verso Siracusa,Noto,Ispica Modica e Ragusa. Ti accorgerai che al peggio non c'è mai fine.

Gaetano ha detto...

@mauretto: linkato anke tu ;)

@ros@: Già fatto il giro anche perchè conosco la provincia di RG meglio di quella di CT visto che ho una casa là.
Effettivamente gli iblei e l'ubicazione delle città come modica o rg, con il loro dislivello, impediscono una linea ferroviaria migliore.

Colgo l'occasione per segnalare a tutti, anche se dura 3 ORE, il "trenino" da Siracusa a Ragusa. Paesaggisticamente da favola!!
Per il resto, non serve ad altro XD

suburbia ha detto...

Sarebbe meglio rendere questi servizi che gia' ci sono al loro meglio e fruibili che fare un'inutile tav quando ci si accorgera' che girare l'interruttore sara' costosissimo.... perche' l'energia con cui va la devono poi ricavare dal petrolio.... o contano di superare il gap con le rinnovabili in meno di 50 anni.....
pua', ciao

Posta un commento

Rock(S)politik with...

USA LA BICI

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons Ariticolo 21

Free Blogger
eXTReMe Tracker

Post di rilievo per argomento

Promozione apertura Gev

Ecologia

Politica e spolitica

East Side Stories
Cultura e Scultura

Povera Italia

Blog Archive

Template by KangNoval & Abdul Munir | blog Blogger Templates