lunedì 14 gennaio 2008

L'Arancino. Catanese o Palermitano? Arancino o Arancina? Scopriamolo.

Catania è la patria di tante cose, ma fra tutte, della TAVOLA CALDA. I cosiddetti "rustici" in generale, sono il fiore all'occhiello della produzione MARCA LIOTRU. Ma c'è una cosa che ancora non è ben chiara. Tra Cartocciate, Bolognesi, Cipolline, c'è una specialità della quale ancora sono oscure le vere origini.
Sto parlando del mitico ARANCINO.


Forse il nostro orgoglio catanese non ci vuole far pensare alla più plausibile l'origine di questa ricetta, che sembra tutta Palermitana. Anche se non si è del tutto certi, visto che è sconosciuta la provenienza dell'inventore, sicuramente saraceno. Quindi attribuibile a qualsiasi provincia sicula. Quello che è certo, è che era un piatto popolare, fatto per durare a lungo, sperimentato originariamente in questa strana "palla" con del riso, (il pomodoro non era ancora stato "scoperto") fatta friggere nell'olio. Eh già perchè l'originaria forma dell'arancino non è quella famosa, a cono, ma quella sferica. Furono poi i cuochi della corte di Federico II a introdurre la panatura, che conservava meglio sia riso che ripieno. Grazie alla ricetta "definitiva", infatti, fù conciliata la bontà col risparmio. Riso, pan grattato, e poco altro.


I Catanesi pero' hanno dato senz'altro una marcia in più a questo piatto, conferendogli, oltre i diversi e molteplici ripieni, anche l'ormai classica forma a cono, come detto prima, che in realtà è una forma ispirata al nostro Vulcano.
A proposito di campanilismo, c'è un'altra diatriba su questo piatto: il nome.
ARANCINA O ARANCINO???
I Siciliani "occidentali" sono forti sostenitori dell'appellativo al femminile, perchè, dicono, è il diminutivo di Arancia. Questo nome è confermato anche dagli storici, benchè nei dizionari italiani compaia il termine ARANCINO, al maschile, appellativo sostenuto dagli Etnei, quindi da me compreso.
In ogni caso, ARANCINO suona meglio, e gli da una connotazione secondo me più specifica... come dire.. è un nome più musicale. :)

Ma adesso, per tutti coloro ai quali non è stata tramandata la ricetta e le dosi, ecco come fare:
Gli ingredienti per circa gr. 500 di riso sono:- gr. 400 di carne tritata - gr. 400 di piselli freschi - 2 uova - gr. 100 formaggio pecorino - gr. 500 pomodori da salsa – estratto di pomodoro, sedano tritato- prezzemolo tritato - cipolla bianca- olio, sale, pepe e facoltativamente passolini e pinoli. Il procedimento prevede: Per ottenere il condimento lavare il prezzemolo ed il sedano, tritarli finemente assieme alla cipolla, mettere tutto in un tegame con un filo d'olio, la carne tritata, ed il sale necessario. Fare rosolare almeno per dieci minuti poi mettere i piselli e fare cuocere a fuoco lento mescolando spesso. Occorre raggiungere per il condimento, una consistenza piuttosto densa perché altrimenti le arancine si apriranno -squacchieranno- durante la frittura. Pepate a piacere. Lessare il riso in una pentola con acqua salata q.b.; sgocciolarlo al dente e lasciarlo raffreddare per almeno cinque minuti; mescolarlo quindi con le uova ed un cucchiaio di farina bianca e lasciarlo riposare ancora per altri cinque minuti. Fare all'interno delle proprie mani disposte a conca delle mezze palline ben compatte e introdurvi il ragù preparato precedentemente e ormai ben freddato. Chiudere la pallina con la metà mancante e compattarla bene con le mani. Passarla poi nell'uovo sbattuto e nel pane grattugiato. Friggere le arancine così prodotte in una padella con olio ben caldo e quando sono dorate porle su carta da cucina e servirle ben calde. Il condimento può essere arricchito di passolini e pinoli.



Se riuscite a dare la forma a cono (quella famosa, ripeto ;) ) siete dei grandi. XD

Quindi, ricapitolando:
ARANCINA: Palermo, zafferano al posto del ragù, forma a palla.
ARANCINO: Catania, ragù (e tantissimi altri condimenti), forma a cono.

Ma comunque lo chiamiate... BUON APPETITO!!

64 Commenti!! Fatti sentire!:

Inenarrabile ha detto...

L' "arancina" si fa anche dalle mie parti "orientali" della Sicilia, nel riso si aggiunge lo zafferano per dargli il colore giallo poi si condisce con ragù fatto con il tritato di carne e i piselli, poi si aggiunge la mozzarella, e infine si fa la forma rotonda e la s' impana con la farina, l' uovo, e il pangrattato, infine si frigge.
Poi, c' è l' arancina al burro e prosciutto a forma allungata, e burro e funghi fatta a forma piramidale.

Quanto alle origini, un mio amico si è documentato (dice) è racconta che le origini sono palermitane (lui è di Palermo :-|)

Ciauz :)

Anonimo ha detto...

l'arancinu è catanisi ci rici a ddi palermitani ca non ci scassunu a minchia

Anonimo ha detto...

Gli arancini catanesi sono bastardi e come tutte le cose copiate non sono buoni come le nostre arancine palermitane doc con carne o al burro ne avete copiate tante di cose ma questa non vi e' riuscita bene:)

gi_gio ha detto...

Sono milanese, e se volete un parere...
origine: palermitana;
nome: arancina (universalmente riconosciuta);
forma: rigorosamente sferica, come in origine;
ripieno: lo zafferano è d'obbligo (come da tradizione ed origine).. e ragù con con piselli;
altri ripieni: al "burro" con prociutto, mozzarella e forma allungata (ottima!);
Poi ne esistono 10.000 varianti e ripieni ... spazio alla fantasia!

Gli "arancini" orientali?? Buoni, ma "'un vi siddiate" ... LE arancine sono ben altra cosa ;)

Gaetano ha detto...

Lo so, lo so :)
Spero che il mio campanilismo sia passato per quello che era, cioè ironico :)

gi_gio ha detto...

@Gaetano "Spero che il mio campanilismo sia passato per quello che era, cioè ironico :)"

Certo che sì!
Comunque devo fare una rettifica:
dopo una breve ricerca, ho visto che non si può attribuire una origine certa se non "sicula" (e non palermitana, messinese, catanese o altro), e che in origine erano addirittura senza ripieno!
Inoltre il pomodoro arrivò decisamente più tardi... non era ancora stata scoperta l'America!
Devo dire che la storia si fa sempre più interessante... se trovo delle novità vi scrivo!

W LE/gli arancine/i !!!

Anonimo ha detto...

le ARANCINE sono PALERMITANE!!!!!! Catanesi copioni!!!!!!

Gaetano ha detto...

Si si mi sono rassegnato anche io a questa dura realtà. Mi piace anche quello che voi chiamate SFINCIUNI, che a Catania è un'altra cosa completamente, è una specie di megacrispella di riso

Anonimo ha detto...

L'arancino o di Catania o di Palermo sempre buono è!!!!!!!!!!!!!

A CATANISA ha detto...

io l'arancino vero lo mangiato a PALIEMMU E SUGNU CATANISA.QUELLO CHE CONTA E' NON ESSERE IPOCRITI.L'HO MANGIATO VICINO LA FACOLTA' DI ECONOMIA E COMMERCIO IN UN BAR MA NON MI RICORDO COME SI CHIAMA.

A CATANISA ha detto...

io l'arancino vero lo mangiato a PALIEMMU E SUGNU CATANISA.QUELLO CHE CONTA E' NON ESSERE IPOCRITI.L'HO MANGIATO VICINO LA FACOLTA' DI ECONOMIA E COMMERCIO IN UN BAR MA NON MI RICORDO COME SI CHIAMA.

Anonimo ha detto...

Io sono di messina ma abito a palermo da 10 anni. Sono convinto anch'io che l'arancino sia palermitano, ma... A catania c'è più varietà ed è ottimo. Qui le arancine buone si mangiano solo per s.Lucia.
...c'è una cosa che a Catania invece è proprio km indietro rispetto a pa: la ricotta e i dolci con la ricotta! non è proprio cosa dei catanesi! (a messina lasciamo perdere, non sappiamo manco di che si parla)

LUDOVIKO ha detto...

ALLORA FACCIAMO UN PO' DI CHIAREZZA.
Secondo alcuni storici (affidabili) che si interessano di "PALERMITANITA'" o di storia
PANORMITA a 360 gradi, l' ArancinA nasce per una
esigenza pratica.
Durante le dominazioni ARABE in Sicilia Occidentale (PALERMO) le mogli dei soldati
che si assentavano da casa (per motivi bellici), si inventarono questo pasto,trasportabile e che si manteneva integro per parecchi giorni.
DOPO LA FANTASIA MANGERECCIA CHE CONTRADDISTINGUE
il PANORMITA la trasformò pian pianino in quella
SFERA-PERFETTAMENTE-TONDA contenente qualsiasi cosa MANGERECCIA.
Un consiglio agli amici CATANESI E DINTORNI.
A palermo il 13 dicembre SANTA LUCIA per una antica DEVOZIONE non si mangiano farinacei PASTA PANE etc etc. SI MANGIANO PREVALENTEMENTE ARANCINE, fate una gita a PALERMO resterete allibiti dalla quantità di arancine prodotte e vendute nei BAR-ROSTICCERIE (PARECCHI MILIONI DI PEZZI) noi siamo circa 1 MILIONE ogni PANORMITA ne magia tra colazione - pranzo - cena almeno 5 fatevi un pò di conti. Ed inoltre è il giorno in cui i professionisti del settore si sbizzarriscono nel tipi di ripieno,alcuni sono: CARNE PROSC/MOZZ. FUNGHI SPINACI POLLO SALMONE SALSICCIA CIOCCOLATO.
Per chi non si fida un passegiata a PALERMO che olre alle ARANCINE NE HA DI MERAVIGLIE DA MOSTRARE.

LUDOVIKO ha detto...

SCUSATE HO DIMENTICATO DI FARE UNA CORREZIONE.
L' ARANCINA NON VA' PASSATA NELL'UOVO E NEL PAN GRATTATO. NON E' UNA COTOLETTA!!!
BENSI' ALLA FINE VA' IMMERSA IN UNA LEGA DI ACQUA E FARINA. COME SI VEDE NEL FILMATO.

Anonimo ha detto...

Minkia Picciotti o carrusi...io sono Catabese ma che ve ne fotte se è Catane se o palermitano basta ca è SICILIANU!
Luca Platania

Anonimo ha detto...

Salve a tutti vorrei dire una cosa per quanto riguarda L'arancino. Io vivo a milano ma sono nato a palermo questa volta Internet sbaglia perche' l'arancino e' nato a messina

Roberto ha detto...

il termine corretto è ARANCINA;
l'arancina è PALERMITANA senza dubbio e risale all'epoca già precedente a Federico II a Palermo;
Catania e Messina sono arrivate successivamente con delle vere e proprie copie, purtroppo anche mal riuscite;
l'unica assoluta arancina è fatta con zafferano e ragù con la variante di burro e prosciutto;

tutte il resto sono mal riuscite varianti che rovinano la ricetta originale
(assurde le arancine alle melenzane, funghi, salmone, nutella, cioccalatto, e stramberie varie)

ma da dove ha origine la differenza del nome ARANCINA e ARANCINO?
e' semplicissimo:

l'arancina nata a Palermo aveva preso il nome dal frutto ARANCIA quindi un po' con vezzeggiativo diveniva "ARANCINA" (piccola arancia)
al plurale, il frutto Arancia diviene Arance quindi correttamente ARANCINE;
ma in dialetto anche a Palermo l'arancina si chiama "arancinU" (dialetto: "arancini");
I catanesi e messinesi che successivamente e in epoca moderna (solo adesso nel 900) si sono impossessati del pezzo di rosticceria palermitano, hanno tradotto in ITALIANO il termine dialettale usato anche a Palermo "ARANCINU" in un assurdo ARANCINO, e da qui l'ancora più assurdo ARANCINI;

quindi in Italiano il termine è ARANCINA
in dialetto il termine è ARANCINU
catanesi e messinesi hanno trasformato in ITaliano il vocabolo dialettale da ARANCINU in ARANCINO;

l'unico termine corretto rimane quindi il vecchio e sensato: ARANCINA (da Arancia) e ARANCINE (da Arance);

l'unica vera arancina è quella al ragù e zafferano con la variante di formaggio e prosciutto;

diffidate di qualunque copia, funghi, salmone, melenzane, e altre robe varie;

ciaoo

Rapaglia ha detto...

Mizzica...se questo forum lo legge mia nonna....menomale che non sa' cosa e' Internet :-)))

Gli arancini.....di Catania sono e verso Acireale li fanno ancora meglio....

Ueeeeee saranno buoni quelli palermitani...ma a Catania tutt altra cosa..

MMMMMMMMMMMMMMMMhhhhhhh

la rosticceria catanese

mmmmmmmmmmmmhhhhh


mi manchi Catania.........

Saluti da Stoccarda...

e a tutti i siculi(orientali)<----scherzo hihihi

Anonimo ha detto...

Salutiamo,
la spiegazione che ci ha fornito Roberto è esattamente quella che rappresenta le origine delle arancine e le successive modificazioni linguistiche, l'unica nota da fare è che in sicilano è "... 'n'arancina e rui (2) arancini" e la semplicistica trasposizione/traduzione dal siciliano all'italiano del plurale "aracini" (che in italiano è machile, ma in sicialno è femminile) ha portato poi al singolare italiano "arancino".
Carmelo

Anonimo ha detto...

Leggendo questi commenti seppur si parli di un argomento simpatico e divertente vado a rilevare , senza offesa, un evidente dato di fatto: l'arancina nasce a Palermo, i catanesi hanno solo copiato la ricetta. Ma la cosa che mi lascia sgomento e' ke hanno avuto la presunzione di impossessarsi della ricetta e da questo vince la stupidita dei catanesi ke pensano di colmare le loro lacune cambiando la realta in base alla loro stupidita'. Complimenti!

Anonimo ha detto...

sono nata a catania, ma ormai da 19 anni vivo in toscana.
personalmente penso che molto di voi siano un branco di "igniranti"!! soprattutto quelli che dicono che l'arancino è palermitano e i catanesi l'hanno copiato, oppure a catnia li facciamo più buoni di voi catanesi...etc.....
ma vi rendete conto delle idiozie che scrivete!?!!??!
probabilmente no!! ma chi diavolo se ne frega se il vero arancino è catanese o palermitano!! se il nome orginale è Arancina o Arancino!! se la forma è a punta o tonda!! ma che ve frega!!! o per lo meno non state a farci "le lotte interne"!!!
boia!!! ma siete un branco di bischeri come si dice in toscana!! o palermo o catania, l'arancina/o è pur sempre uno dei piatti migliori della SICILIA!!

Anonimo ha detto...

Nn capisco il motivo...ma tutti i palermitanti sono convinti ke loro sono i migliori,ke i migliori arancini sn quelli palermitani,u pani ca meusa e migliore della carne di cavallo,in sicilia esiste solo palermo....mah!!!a cunvinzioni e peggiu da pazzia e ancora nn l'avete cpt.Andate oltre,nn vi fissate a essere a tutti i costi superiori ai Catanesi,tanto nn ci riuscirete mai!è questione di stile,cosa ke i palermitani nn hanno!

lefaremosapere ha detto...

io sostengo che è messinese e si chiama arancino... poi ognuno se ne attribuisca la paternità. l'ho mangiato a palermo a catania a trapani ma secondo me il migliore è quello messinese... e se lo mangiate sul traghetto quando tornate nella nostra sicilia...vi sembrerà fantastico perchè è il bentornato in sicilia. ps. w la s i c i l i a.

lefaremosapere ha detto...

ps. pochi sanno che l'arancino a punta si mangia come un gelato con la punta all'ingiù. viene più facile mangiarlo senza perderne pezzi... e poi alla fine resta la parte di riso che... possiamo dire serve a pulire la bocca... provate a mangiarlo così...

Anonimo ha detto...

Per questa S.Lucia, ora che sono a milano, mi tocca cimentarmi a farle io le arancine, che dire di necessità virtù! E sarnnu cosi ri capriccio vieeeaaaru!!!

Gino ha detto...

Innanzitutto buonasera a tutti e volevo solo dire ca stati sparannu na carrittata di minchiati........!!!!!!!
io non parlo ne di arancino ne di cannolo e neanche se si chiama ARANCINA o ARANCINO ,ma di una cosa sono certo e se volete documentatevi o informatevi quanto prima .PER QUANTO RIGUARDA PRESENZA ,FORME ,FRESCHEZZA E BONTA' DI ROSTICCERIA E PASTICCERIA IN SICILIA IN PRIMO POSTO E NON SOLO nella terra Siciliana MA ANCHE NEL RESTO DEL MONDO E STATA AGGIUDICATA E MANTIENE IL PRIMATO GIA' DA PARECCHI ANNI LA CITTA' DI Catania percio come direbbe un Catanese DOC Cia' putiti Annacari.....ciao a tutti.

Anonimo ha detto...

MA CHE MINCHIA DICETE TUTTI ALLORA E APRITE LE ORECCHIE -L'ARANCINO E NATO A MESSINA E MESSINESE E METTETEVELO IN TESTA

Anonimo ha detto...

LA PASTICCERIA MIGLIORE DELLA SICILIA E QUELLA MESSINESE....PALERMO E CATANIA IMPARATE NON SPARATE MINCHIATE

fo' ha detto...

sono bergamasco ho girato tutta la sicilia ma gli arancini migliori li ho mangiati a messina ma nn quelli sulla caronte che fanno tanto cagare

Anonimo ha detto...

ANDATEa provare gli arancini ai SAPORI DI SICILIA A BERGAMO VICINO ALLA QUESTURA VIA ALBERICO DA ROSCIATE E POI MI DITE

Anonimo ha detto...

Ninni fuiemu daaa vucciria!

Perchè lì le arancinE fanno venire la dissenteria!!!


W catania!

Anonimo ha detto...

lo zafferano non è al posto del ragù, ma va insieme

Anonimo ha detto...

Sono Catanese e vivo in Australia da 38 anni, qui molti Siciliani fanno gli arancini/e in casa e parecchie rosticcerie d'origini Siciliane offrono questo gustoso manicaretto. il fatto sta che ognuno li fa seguendo il modo o la ricetta piu`nota nella provincia d'origine e quindi ho avuto la possibilita`di poter assaggiarne molte varianti.
Non posso esprimermi sull'origine dell'arancino (a Catania comunque si chiamava "arancinu", probalbimente adesso che il dialetto non si parla quasi piu`??? verra` chiamato "arancino") e per essere sincero non mi importa molto (non sono un campanrllista) pero`Vi posso assicurare che come li fanno in certe rosticcerie a Catania o nelle rosticcerie d'origine Catanesi qui in Australia non li sa fare nessuno, come devo togliermi il cappello per i cannoli con la ricotta che si fanno a Messina (se provi ci tonni).
Per finire voglio fare una considerazione sui nostri correggionali ed amici Palermitani (ho detto amici perche` veramente ne ho molti di amici Palermitani e quindi non voglio offenderVi) che si vantano di tutto: "siti spaccuni ri natura, Vi sintiti i megghiu supra ogni cosa ma no e`cuppa Vostra e`na malatia c'aviti, fossi picchi viniti ra capitali. So Catanisi rici ca ciavi nchiou u Palermitanu rispunni ca ciavi rrampinu).

Ciao a tutti

Anonimo ha detto...

Mi chiamo Cosimo sono Fiorentino e vivo in Sicilia da quasi quattro anni e per via di lavoro mi muovo parecchio insieme a mia moglie e figlia da una citta` a l' altra, quindi mi sento di conoscere i Siciliani forse un tantinello in piu`rispetto ad altri, ed insieme alla loro buona tavola sono anch'essi della gente simpaticissima.

E` vero che gli arancini sono diversi da un posto all' altro, ma sono tutti buoni, ed e` anche vero cio` che l'anonimo che mi precede ha detto, che bensi` i Palermitani sono dei simpaticoni come anche i catanesi, si distinguono dai questi ultimi nell'essere un po` esagerati sulle loro definizioni, e che qualsiasi cosa palermitana e` per loro la migliore.

Anonimo ha detto...

Sono l'anonimo Catanese/ Australiano di prima e il mio nome e` Mario.
Voglio congratularmi molto con Cosimo da Firenze sia perche`ha detto che gli arancini sono tutti buoni, (specialmente quando si e`affamati) e sia
per aver (in senso amichevole) confermato la vanita`"spaccunaggini" dei nostri amici Palermitani

P.S. Anche se molto buoni non mangiatene tanti perche` la frittura fa sempre male.

Ciao a tutti

Anonimo ha detto...

In sicilia è tutto buono te ne rendi conto quando ti ritrovi all'estero!!Va bè che è tutto nato a Palermo ma noi Catanesi ne abbiamo migliorato la qualita' ed il gusto.Abbiamo piu' fantasia.CIAO

Anonimo ha detto...

Certo che i catanesi non sono rosiconi. No no.

Anonimo ha detto...

ma iu nn capisciu comu cazzu faciti acchiapparivi fra siciliani.......iu sugnu sirausanu.......e vi pozzu riri ca pi mi arancina e arancina ho catanisa ho palemmitanaho sirausana e semprei buona.....nn v ammazzati e puttati l onore iautu ra sicilia nostra....(io vivo in germany)salutamu picciotti

Anonimo ha detto...

L'ARANCINA CON CARNE E A FORMA DI PALLA E' COSA PALERMITANA. L'ARANCINO, A CONO, E' STATO CHIAMATO COSI' DAI CATANESI PER IL GUSTO DI DISTINGUERSI DAI CUGINI DEL "CAPOLUOGO" REGIONALE A CUI VA RICONOSCIUTA LA PATERNITA'. COMUNQUE SONO FATTE BENE IN TUTTA LA SICILIA E PIACCIONO IN TUTTA ITALIA. VIVA LE ARANCINE!!

Anonimo ha detto...

scusate se mintrometto cari palermitani e missenesi.....ma´mi sa che non avete ancora gustato i sapori della provincia di catania.,vi consiglio di andare oppure... ire......(voce del verbo andare)a Belpasso al bar Condorelli,poi continuate per Biancavilla al Bar Scandurra e mangiativi i veri arancini....un saluto a tutti i siciliani nrl mondo...:)era na battuta x ridere viva la sicilia

Anonimo ha detto...

cari voi tutti se volete mangiare arancini boni atagghiri a patenno a traversa no zu pippu parenti
unni si mangianu arancini macari cu nan ciavi i denti tanti saluti

Anonimo ha detto...

EIH! CATANESE RISPONDE PALERMO E I PALERMITANI LI CONOSCO BENE IN TUTTII LORO USI E CONSUMI! QUINDI ASCOLTATEMI PALERMITANI A CATANIA
L' ARANCINO E 10000 VOLTE PIU' BUONO E NN SOLO! PENSATE A VOI CHE PER TAVOLA CALDA AVETE LE BRIOCHES CON DENTRO LA BESCIAMELLA( CHE NOI MANGIAMO CON LA GRANITA ) SE VOLETE VEDERE ANDATE IN TUTTI I BAR DI PALERMO! FORZA CATANIA!

Francesco ha detto...

forse la gente che scrive qui su ricotta e arancini non è mai entrata nel bar spinella, da bombegna e verona, da mantegna, da renna, da grimaldi.
Lasciando perdere messina che, nonostante sia una provincia a cui sono molto affezionato, a arancini e pasticceria non è messa benissimo(non ho mai trovato una pasticceria messinese che sapesse lavorare la ricotta, la fanno sempre sembrare crema <.<)(Di messina adoro comunque un sacco di rustici, mozzarelle in carrozza e pitoni in primis).
Ho mangiato cannoli fantastici tanto a palermo quanto a catania. L'alleluia l'ho urlato solo con un cannolo di un piccolo bar catanese, ma magari non ho ben girato palermo per trovarne uno altrettanto buono.
Per quando riguarda l'arancino, mi dispiace, ma non ce ne. Io non sopporto lo zafferano, lo trovo un po innaturale, preferisco che il riso sia colorato da un po di sugo. Preferisco la forma a cono che reputo più "gestibile"(quando mangio quelli tondi, al burro, mi sbrodolo sempre tutto <.<).
Poi l'arancino si presta a tantissime varianti che, nonostante non vantino secoli di storia, non sono certo meno buone.
L'arancino alla ricotta, o al pistacchio di bronte, o alla norma, o ai funghi, sono comunque modi di reinterpretare un piatto tradizionale rendendolo più curioso.
Che l'arancino originale sia con sugo di carne e piselli non penso sia in dubbio, ma è un po come il cannolo.
Quello originale è solo di ricotta, ma poi lo si riempie di cioccolato, crema pasticciera, chantilly e diplomatica.

Anonimo ha detto...

DA WIKIPEDIA: "L'arancino (o arancina) è una specialità della cucina siciliana. Si tratta di una palla di riso fritta, del diametro di 8-10 cm, farcita con ragù, mozzarella e piselli... Nella parte occidentale dell'isola questa specialità è conosciuta con la denominazione al femminile "arancina" invece che "arancino". Secondo lo scrittore Gaetano Basile il termine, molto diffuso soprattutto a Palermo, debba essere detto al femminile, in quanto derivazione dal frutto dell'arancio, l'arancia appunto, che in lingua italiana è al femminile. TUTTAVIA in siciliano la declinazione al femminile della frutta non è sempre certa e in particolare l'arancia viene detta ARANCIU." Ecco quanto in merito al termine, che chiaramente dunque da uno studio linguistico deriva da ARANCIU, quindi al maschile. E difatti lo stesso sito sopracitato lo declina al maschile e così è conosciuto ovunque, e non col nome, come appunto detto, "diffuso SOPRATTUTTO a Palermo". Trattasi di una maniera SOLO palermitana dunque, sia nella forma che nel nome. A Milano gli ARANCINI sono così chiamati ed hanno la CLASSICA forma a cono... sono rimasta lì parecchi mesi, ed ho potuto constatarlo più volte.
Ciò detto...
Sono catanese, e pur ritengo, con totale oggettività, che la pasticceria palermitana, come anche quella trapanese e della Sicilia occidentale in genere, sia proprio superba: al TOP davvero, eccellente! Ma con altrettanta oggettività va riconosciuta la specialità catanese e della Sicilia orientale pure in merito a gastronomia e rosticceria, particolarmente in quel di Catania. Proprio qui il gusto in merito è sopraffino, e nella tavola calda e nella ristorazione, fatte queste di sapori succulenti e delicati, e dosati in maniera estremamente sobria nonchè decisa. Ho vissuto a Palermo, e mi sono strafogata di incredibili dolci alla ricotta, cannoli in primis, e quant'altro fosse pasticceria. Ma dopo due o tre panelle al max, mangiare gastromia o rosticceria lì, sia nei bar che nei ristoranti, risulta parecchio nauseante. Perchè tutto è TROPPO: troppo condimento, miscelato stranamente, troppa quantità, troppe cotture pesanti. E questo si rifà alle caratteristiche, un po' qui già da altri precedentemente dette, del palermitano medio, che vive una costante necessità di emergere a priori in questa eterna ed insensata lotta calcistica che ormai contamina qualuque altro settore.
... Nessuno vi accusa, e nessuno vi mette in mezzo e tutto questo disquisire qui, da parte mia almeno, vuol essere un incontro e non uno scontro.
Ricordatevi, cari amici di Palermo (e che non si legga nel "cari" ironia):
EXCUSATIO NON PETITA, ACCUSATIO MANIFESTA... e i latini non sbagliavano mai, nemmeno ad oggi!

A.

Anonimo ha detto...

A Messina ottimi arancini al ragù (era famoso prendere l'arancino al bar del traghetto anche se non erano i migliori della città), meno quelli al burro (più buoni a mio avviso a Catania).

A Messina la lavorazione della ricotta è ottima e forse meno dolce di quella palermitana, non è vero che non la si sappia lavorare solo perchè non ti ghiacciano i denti dalla dolcezza.

Ottimi anche i cannoli alla crema gianduia, altrove sconosciuta in sicilia dove la crema cacao sa di budino.

Settore granite: famosa "a menza ca panna" e a "brioscia" granita al caffè con panna strabiliante quando è lavorata artigianalmente e servita con il cucchiaio di legno

Anonimo ha detto...

Cos'è il festival delle scemenze arancino palermitano 2011?
chi scrive i commenti spacciandosi per catanese è patetico, poveri palermitani e povera Palermo con questi palermitani..

Anonimo ha detto...

Intanto buonasera a tutti, vorrei lasciare un mio commento su questa partita calcistico-gastronomica Palermo-Catania.
Premesso che sono catanese ma ho assaggiato arancini a Catania (ne mangio praticamente ogni giorno), Siracusa, Vittoria (RG), Taormina, sul traghetto della Caronte a Messina (ogni volta che attraverso lo stretto l'arancino è d'obbligo) e Palermo (per la precisione Aspra, frazione di Bagheria: erano anni che desideravo assaggiare l'arancina palermitana, appena l'ho fatto mi stavo commuovendo dalla gioia tanto era buona), vorrei soltanto dire che di arancini buoni in giro per la Sicilia ce ne sono tantissimi, ecco perché trovo insensato sia il palermitano che inorridisce di fronte a un arancino alle melanzane e che accusa i catanesi di plagio, sia il catanese che a gran voce, quasi con un coro da stadio, rivendica la paternità dell'arancino. Signori miei, il campanilismo non fa bene, mette contro i fratelli e fa morire di fame, non riempie lo stomaco, per cui godiamoci un buon arancino/a da qualunque luogo esso provenga e rimaniamo estasiati davanti alla sua bontà.

Anonimo ha detto...

e a paternò na provincia di catania lata pruvatu a mangiarivi arancini? ci sunu tavuli caudi ca ni volinu decimila di chidi a catania o a palemmu.
sono gusti comunque, a fine semu tutti siciliani e sia a paternò ca a messina comu macari a catania e palermu ci sunu i tavoli caudi ca i fanu boni e lautri no, e ora?...

Anonimo ha detto...

Maledetti siciliani!!!Con le vostre prelibatezze sarete responsabili della mia OBESITA'!!!Mamma mia che bontà!!!:)
Vivete in una terra splendida abitata da gente gentilissima.
Grande Sicilia!

Anonimo ha detto...

Maledetti siciliani!!!Con le vostre prelibatezze sarete responsabili della mia OBESITA'!!!Mamma mia che bontà!!!:)
Vivete in una terra splendida abitata da gente gentilissima.
Grande Sicilia!

Anonimo ha detto...

Be, Auguri Sicilia Buon Anno a tutti, lo dico a tutti i Siciliani (Palermitani, Catanesi, Messinesi, tutti insomma), Facciamola sempre più bella la nostra Sicilia, Sempre più ricca e se occorre diamoci pure una mano fra di noi. Poi vorrei dire che in Sicilia c'è chi sa costruire il carro chi lo sa trascinare, chi lo sa guidare bene e chi lo tiene sempre pieno di roba. Ciascuno insomma ha la sua specialità e se per un attimo ci pensate solo quando siamo insieme ci facciamo la nostra bella cumpassa.

Pericle Romano ha detto...

Una sola notazione: a Catania i posti dove fanno gli arancini al Top non utilizzano il tritato ma un pezzone di carne unico morbidissimo proveniente da uno stufato al sugo.
Non si usa la mozzarella che cmq ha troppa acqua (anche nelle versioni + asciutte) ma l'emmenthal che ci sta divinamente.
L'uso di questo penso sia da attribuire ad un noto pasticcere svizzero che si insediò a CT nei primissimi del 900.
cmq con tutto il rispetto: giro tutta la sicilia x lavoro..... non confondiamo la ns. cioccolata con un'altra cosa!!!!

laroche luthetia ha detto...

io sono catanese e per me non c'è arancino che tenga: catania fa dei capolavori come tutto il resto....^_^

Anonimo ha detto...

L'Arancino o l'Aranacina? Qual'è il vero nome, a quale città chi appartiene la ricetta? A quanto pare ci sono dei pareri discordanti, alcuni attribuiscono la ricetta agli arabi, alcuni addirittura ai greci è una storica controversia tra Catania e Palermo . È certo che fino ai tempi di Federico II di Svevia 1220 circa, l'arancino era un enorme palla di riso condito con zafferano, carni e erbe, di origine araba, invece molti attribuiscono all'imperatore l'attuale panatura. Il primo laboratorio di questa famosa specialità pare siano state appunto le cucine del Monastero dei Benedettini, che giornalmente distribuivano ai poveri della città.
(leggete I VICERE' di Federico De Roberto)

Pensando alla ricetta questa curiosità sembra molto veritiera,
Riso, sugo di carne, e pan grattato estremamente economico per un monastero come quello dei frati Beneddettini.

Quindi l'arancinO (perchè l'arancia in siciliano si chiama ARANCIU, quindi ARANCINU) come lo conosciamo oggi é CATANESE, cari amici palermitani voi siete bravi a fare i cannoli e le cassate (lasciate sempre a noi catanesi, le cassatelle dette minnuzze di S.Agata, e la granita.

P.s. a proposito di granita chiariamo che anche questa è CATANESE, o meglio della provincia di Catania, dell' acese, dato che erano fonti certe dicono che nel periodo quasi estivo gli acesi salivano sull' Etna con gli asini a raccogliere l'ultima neve rimasta in alta quota, la mettevono comprimendola in delle ceste di paglia e juta e tornati al paese aggiungevano la spremuta di limone.

Anonimo ha detto...

Vedo tanta ignoranza, ancora a competere catania palermo siete proprio trogloditi quando sento certe cose.non ha importanza da dove ha origine è una specialità siciliana deliziosa e cmq come ci sono a catania i bar che non sanno fare gli arancini a doc ci sono anke a palermo,e al contrario li fanno deliziosi in certi posti sia a catania ke a palermo, ci tenevo a dire ke a catania ci sono certi posti dove gli arancini te li fanno con la carne a pezzettini dentro ke sono quelli ke io preferisco, e cmq questa divisione fra catania è palermo è proprio una gran cazzata ricordatevi ke siamo tutti siciliani a prescindere se veniamo da canicattì catania o messina...catania ndo me cori

Anonimo ha detto...

Un saluto a tutti coloro che leggeranno e che anno letto e scritto, l'unica cosa certa che si evince, come ha già scritto il mio predecessore, ma io desidero ancora rimarcare, è che viviamo in una terra da sogno con posti e cibi paradisiaci, prodotti in millenni di cultura ed esperienza, ancora c'è chi pensa che Catania e Palermo siano rivali , forse pochi sanno che anche Catania è stata capitale del regno di Sicilia, ma il punto non è chi ha di più o di meno forse sarà una cosa atavica derivante dal periodo di colonizzazione della Sicilia Tunisina ad occiddente Greca ad oriente, succcessivamente Araba, Spagnola, Francese e Ferdinadea che sicuramente era più Siculo di quelli che sopra hanno elargito sproloqui.
Io ho girato per tanti anni l'Europa Italia inclusa e al di là di ogni qualsiasi ombra la Nostra SIcilia che così poco dimostriamo di amare è tutto quello che gli altri avrebbero voluto avere, sia dal punto di vista paseagistico che culturale, non esiste nessuna terra al mondo così piena di storia, reperti archeologici (1/3 di quelli europei sono in sicilia ) nessuna terra può vantare la diversità architettonica e rurale come la Nostra Sicilia, nessuno può dire di avere più, anche dal punto di vista culturale, basta leggere il cantico dei cantici di San Francesco per capire come la letteratura affonda le sue radici nella lingua Siciliana, è vero ci siamo ridotti male a causa di pochi piccoli ignoranti burocrati che dopo l'unità d'Italia sono stati foraggiati come delle pecore con pochi fili d'erba lasciandosi tosare e mungere a scapito di ciò che è più caro, l'orgoglio di essere Siciliani.
Io sono Catanese ma prima di ciò sono Siciliano!
ancor prima di essere Italiano, perchè siamo un Popolo, una Nazione ma mi dispiace constatare che di questo ci manchi l'orgoglio.
Palermo per la pasticceria, le Cassate i Cannoli, la pasta con le sarde,pane e panelle, ecc. ecc. ; Catania per la rosticceria Arancini, cartocciate , cipolline, la pasta alla Norma, pasta al pistacchio, bastaddi affugati (chiamarli cavolfiori perdono di profumo e sapore) ; Messina, stocco e pesce spada alla giotta, castagnole , ecc. ecc. l'elenco sarebbe pressochè infinito ( ma le sarde a beccafico alla Catanese o alla Palermitane le devo assolutamente mensionare).
Ancora discutiamo da quale provincia viene l'arancino? se voi mnon lo sapete ve lo dico io iè SICILIANOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!
UN ABBRACCIO A TUTTE QUELLE PERSONE CHE PER MOTIVI DI SUSSISTENZA SI SONO ALLONTANATI DALLA SICILIA E CHE SICURAMENTE VORREBBERO LEGGERRE MIGLIORI COMMENTI, PERCHè SONO SICURO CHE NEL LORO CUORE C'è VUOTO GRANDISSIMO...LA SICILIA.
Lorenzo

Anonimo ha detto...

IO AMO MOLTO CATANIA , MA DEVO AMMETTERE DI TROVARE INSOPPORTABILE IL SENSO DI FRUSTRAZIONE CHE ALCUNI CITTADINI E PERSONE DELLA PROVINCIA PROVANO.PIù DI UNA VOLTA MI SONO RITROVATO A DOVER UDIRE ELOGI PRIVI DI FONTI,FATTI E NUMERI . VOLEVO RICORDARVI INOLTRE CHE IN SICILIA I COMUNI SONO 390 E IL TRIANGOLO è UNA FIGURA GEOMETRICA CHE MAL SI PRESTA A ESSERE DIVISA IN DUE , VOLEVO RICORDARVI CHE I VALLI SONO TRE E NON ESISTE NESSUNA COMPETIZIONE TRA SICILIA OCCIDENTALE E ORIENTALE,SEMMAI QUESTA è FREQUENTEMENTE SOTTOLINEATA DA ALCUNI CATANESI CHE SI AUTOPROCLAMANO I LEADER (NON RICONOSCIUTI) DELLA PARTE Più RICCA , Più (FORSE Perché ANCHE Più GRANDE?)DELLA SICILIA. AMICI CATANESI CHERAGIONAATE IN QUESTO MODO VI PREGO DI SMETTERLA Perché NON VA A VOSTRO BENEFICIO... GIRATE DI PIU LA SICILIA E FATEVI UNA RAGIONE SE NN SIETE CAPOLUOGO... CE L''HANNO FATTA NEW YORK,RIO DE JANEIRO,MONACO CHE HANNO IN ALCUNI CASI Più ABITANTI DELLA CAPITALE E UNA STORIA Più AMPIA :s .....

Anonimo ha detto...

L'EMMENTHAL FAMOSO FORMAGGIO SICILIANO...
LA CORTE DI FEDERICO 2 ERA A PALERMO MA GLI ARANCINI SONO NATINELLA "GRECA " CATANIA E NON NELLA MUSULMANA FONDAMENTALISTA PALERMO :s CHE CMQ FU FONDATA DAI FENICI E NN DAI TUNISINI ... PER CARITà NON CI SAREBBE NULLA D MALE MA FORSE EGIZI ED EGIZIANI SN LA STESSA COSA ? IL LIBANO SI TROVA IN TUNISIA? LASCIAMO STARE ...

Streat PalermoTour ha detto...

Sig.catanese, si dovrebbe documentare. L'arancina è palermitana, di originw saracena.1000 anni di storia. L'arancino catanese nasce nell'ottocsnto per invenzione di un cuoco di corte (monsu). Si ispirò alla tradizione francese della feve du roi, per intenderci, quello che oggi chiamio suppli! In questa ricetta lo zafferano vidne sostituito dal pomodoro. Il pomodoro entra in cucina solo nell'Ottocento!
Andiamo al nome invece. Quando a Palermo le arancine pesavano solo 100gr e nn 200 come oggi, si era soliti ordinarne 2 per saziarsi!In dialetto il plurale di arancina è arancini. Quando il peso di questo piatto raddoppio', ecco che dal plurale "arancini" abbiam ricavato l'italianissimo singolare "arancino"o"arancinu". Nel 900 i due piatti vengono erroneamente assimilati ed ecco che oggi nni sciarriamo inutilmen! Perché l'arancina palermitana è il piatto saraceno (la prova ne è lo zafferano) di 1000 anni fa.l'arancinu catanese è il suppli di 200 anni fa. ;)

Anonimo ha detto...

Dove sia nato l'arancino, come dice lo studioso palermitano Gaetano Basile, non lo sapremo mai. Potrebbe essere nato in qualunque parte dell'isola. Il fatto che sia stato inventato ipoteticamente in epoca islamica (o saracena), altro dato su cui peraltro non vi sono neppure riferimenti certi, non può fare propendere né per Messina (che pure rivendica di essere la capitale dell'arancino), né per Catania o Palermo. Quanto al nome, il dizionario della lingua siciliana declina i nomi dei frutti al maschile: "arancia" si dice "aranciu" in siciliano ed infatti i dizionari siciliani, anche quelli più antichi, riportano sempre "arancinu" al maschile. Ragion per cui "arancino" in italiano è la forma corretta.

Anonimo ha detto...

Anke qst é Palermitano per rispondere all'amico anonimo !!!! SUCA !!!!!!

Anonimo ha detto...

ma stai zitto cugghiuni, non ci riesci a spacciarti x messinese, a Messina diamo lezioni private a tutti.

Blogger ha detto...

SwagBucks is the best get-paid-to website.

Blogger ha detto...

Get daily ideas and methods for making $1,000s per day ONLINE for FREE.
GET FREE INSTANT ACCESS

Posta un commento

Rock(S)politik with...

USA LA BICI

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons Ariticolo 21

Free Blogger
eXTReMe Tracker

Post di rilievo per argomento

Promozione apertura Gev

Ecologia

Politica e spolitica

East Side Stories
Cultura e Scultura

Povera Italia
Template by KangNoval & Abdul Munir | blog Blogger Templates