domenica 19 ottobre 2008

Perpetuare il male per garantire il bene.



Nel film "Il Divo" (Paolo Sorrentino), Toni Servillo, interpretando Giulio Andreotti, si imbatte in un monologo secondo me tra i più belli della storia del cinema italiano.
"Abbiamo un mandato divino"... "Il male è necessario per avere il bene"...

Ci ripensavo in questo periodo... Ma sarà proprio così? No, perchè se la proporzione fosse giusta, l'Italia sarebbe ai primi posti per vivibilità, ambiente, sicurezza... Mi è ritornata alla mente questa scena, perchè ultimamente ne sto sentendo veramente troppe.
E dopo aver praticato il MALE, ma avendo il culo parato dal lodo "vergogna" Alfano, Silvio W. Berlusconi sta facendo il BENE, e dopo la "sparizione" della spazzatura napoletana, i 300milioni all'Alitalia e i 140milioni al Comune (non certo alla CITTA') di Catania, ecco la nuova ideona "salva-qualcosa":
"Se gli Usa hanno investito così massicciamente nel settore dell'auto non c'è da scandalizzarsi anche da parte nostra, ove sia necessario, che gli Stati possano pensare di dare in qualche modo supporto alla loro industria automobilistica".

Per forza allora, che oggi alla vigilia del Consiglio dei Ministri dell'Ambiente (che si terrà in Lussemburgo), Silvietto Nazionale ha chiesto di rinviare e rinegozionare il Protocollo di Kyoto, dicendo:
"La richiesta italiana di avere più tempo per approfondire il tema dei costi per la riduzione dell'anidride carbonica è stata condivisa da altri nove stati (e che vuol dire?? n.d.r.) - ha detto oggi Berlusconi in una dichiarazione diffusa dai media italiani - Non c'è quindi nessun isolamento dell'Italia in Europa, ma solo la continuazione di un costume deteriore dell'opposizione, e cioè quello di fare polemiche anche contro il proprio Paese".
Non bisogna essere "comunisti" (e confermo che io stesso non lo sono) per rendersi conto della vergogna che ci circonda.
Berlusconi dice inoltre che bisogna anche trovare il modo di sostenere i costi per l'attuazione del "pacchetto clima", che secondo la Commissione non supererebbero i 13 miliardi di euro. No, per lui sono superiori ai 20.
Ok, anche l'ambiente è diventato un affare per pochi eletti.

Gli ELETTORI, invece, continuano a sentirsi presi in giro, a dire tutti di non votare sempre per gli stessi, e a sorprendersi se al potere ci sono "sempre gli stessi".

3 Commenti!! Fatti sentire!:

Inenarrabile ha detto...

Il Divo non l' ho ancora visto, ma dopo questo assaggio da youtube, penso che lo guarderò presto.
Mi ricorda molto Il Principe di Machiavelli, ciao Gaetano.

Anna Maria.

quotta@tim.it ha detto...

Povero Emilio!
;)

Anonimo ha detto...

scusatemi ma pare qualcosa che ha a che fare con il Diavolo? vado dritta alla questione senza troppi giri di boa..............

Posta un commento

Rock(S)politik with...

USA LA BICI

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons Ariticolo 21

Free Blogger
eXTReMe Tracker

Post di rilievo per argomento

Promozione apertura Gev

Ecologia

Politica e spolitica

East Side Stories
Cultura e Scultura

Povera Italia
Template by KangNoval & Abdul Munir | blog Blogger Templates