giovedì 9 ottobre 2008

Comprare una Laurea o averla Honoris Causa. Studiare è da perdenti, in Italia, ovviamente!

Lo studente italiano:

Retta media annuale: 600 euro
Anni di permanenza media nelle Università Italiane: 5 (siamo magnanimi)
Totale: 3000 euro, solo di tasse.

Se lo studente è un "fuori sede" con stanza in affitto, le cose si complicano. Su una media di 300 euro al mese (alcuni arrivano a pagare anche 500), per 10 mesi di affitto, sono 3000 euro l'anno, per i soliti 5 anni, fanno la bellezza di 15 MILA EURO.

Più le tasse normali, e il sostentamento personale (si dovrà pur mangiare), arriviamo tranquillamente a 40 MILA EURO per una Laurea.

Il tutto ovviamente finchè l'università resterà pubblica...

Poi arrivano i "Rossi", uno guida e uno canta, e trac! Laurea Honoris Causa.
Uno di questi poi ha la sfacciataggine di non avere rispetto per chi studia dalla mattina alla sera per poi non trovare comunque lavoro, e sul didietro scrive anche "The Doctor".

Tutto ciò è meraviglioso.
Cito da un vecchio post dal Blog di Beppe Grillo:
"Ci sono lauree honoris causa che servono solo per mettersi in mostra, o quelle totalmente prive di valore (reale e legale), rilasciate da improbabili istituti stranieri o nazionali, giusto per poter scrivere "Dott." sul biglietto da visita.

Sono iniziati i saldi delle lauree.

  • Valentino Rossi, laurea honoris causa in comunicazione e pubblicità, Università di Urbino.
  • Vasco Rossi, laurea honoris causa in scienze della comunicazione, IULM.
  • Marco Tronchetti Provera, laurea honoris causa in ingegneria elettrica, Università di Genova.
  • Stefano Ricucci, laurea in economia, Clayton University, San Marino.

[...]Quella di Riccucci è un pezzo di carta senza alcun valore legale dello stato italiano: costo 7.640 euro raterizzabili senza frequenza obbligatoria, nemmeno per gli esami."

Semplicemente scandaloso. E gli studenti, quelli veri?? Inghiottono, e devono pure baciare dove è più sporco se riescono a trovare lavoro dopo una vita di vero studio. A che ci serve una laurea sudata se possiamo averla con soli 7000 - 8000 euro?? Veloce, ECONOMICO, incontestabile!






Questo fa assolutamente diventare inutili gli istituti di "tutorato universitario" come ad esempio il CEPU, che dopo il già citato Valentino, ha scelto come testimonial la campionessa di pattinaggio Carolina Kostner. Il messaggio dello spot è semplice: più, paghi, prima ti laurei!!



Piccolo aggiornamento a qualche giorno dalla pubblicazione: mi sono arrivate parecchie visite con le chiavi "comprare una laurea" o "come laurearsi senza studiare" e altre frasi simili... mah...

34 Commenti!! Fatti sentire!:

LaCapa ha detto...

Il costo della vita per uno studente fuori sede è molto più alto dei ventimila euro che hai menzionato... Dipende dalla città.
In posti come Milano, o Roma, uno studente può spendere anche cinquantamila euro in cinque anni. Considera le bollette da pagare, i libri da comprare, i mezzi da prendere per recarsi all'Università [per chi non avesse trovato una stanzetta vicina alla propria sede a prezzi ragionevoli], i biglietti di treni o aerei per tornare a casa un paio di volte l'anno.
Son soldi.
Studiare non è solo da perdenti, ma sta diventando da ricchi.

Gaetano ha detto...

Si infatti ho fatto una media anche italiana (al sud le camere costano "poco", al massimo 200 eurI")

Leandro Perrotta ha detto...

Io punto alla laurea honoris causa ormai :-D

Scherzi a parte, in Italia l'istruzione universitaria non costa tantissimo, ma il rpoblema è che spesso il livello di servizi è ridicolo.. Per non parlare della qualità... PEr capire, per quei 20mila che spendiamo, lo stato ne spende per ognuno di noi almeno 100mila.Soldi spesi male.
Quanto alla laurea a Valentuno Rossi, credo che per tutta la pubblicità che ha fatto Rossi all'università che gli ha dato la laurea tutti gli altri si siano mangiati le mani per non averci pensato prima...

Rosa ha detto...

Sai benissimo che, una laurea non significa necessariamente cultura.
Non funziona come nelle favole che un rospo baciato, diviene un principe.
La laurea comprata rimane solo un pezzo di carta, buona neanche per pulirsi il culo.
Rosa

AntoninoBulla ha detto...

Concordo sul fatto che 20mila euro non è una cifra così eccessiva se si deve considerare la carriera universitaria di uno studente anche a Catania stesso. Tra affitto, libri, viaggi e spese personali se ne vanno molti più soldi.

Naturalmente preferisco ottenere una laurea con sacrificio e sudore, pur di perdere 10 anni prima di conseguirla, che averla regalata senza un minimo di merito. A quel punto sarebbe solo un pezzo di carta da mettere in bella mostra, senza nessuna utilità.

Saluti

Gaetano ha detto...

Ovviamente 20MILA euro è una spesa minima. Ma se uno va a studiare a milano ci vuole il triplo!!
poi.... 100mila euro a studente?? ma quando mai... tra progetti sovvenzionati dalla CE e dal governo, che STRANAMENTE toglie fondi alla ricerca ma INCREMENTA i "progetti" dentro le università, fanno perdere tempo e soldi agli studenti, l'università guardagna anche su quello che spende per ogni singolo "apprendente" (come ci chiamava una prof d'inglese) XD

i 3+2... i nuovissimi ordinamenti... tutti stratagemmi per "trattenere" lo studente italiano e riuscire a fargli pagare quella rata in più.

Ovviamente la laurea guadagnata è guadagnata, ma vedere poi che arriva un pirla qualsiasi e gliela danno solo perchè "è un bravo comunicatore"... MA DI COSA???
FAI UNA DOMANDA DI LETTERATURA A VASCO... vorrei vedere cosa risponde...
Scusate, ma queste cose mi fanno girare un po' le palle... se a qualcuno poi non fa nessun effetto...

Anonimo ha detto...

Dico solo questo: il mio capo, vantandosi di una laurea in economia e commercio, riveste la qualifica di direttore finanziario e amministrativo di un'importantissima azienda (...)
beh... lui non conosce il significato del dare e l'avere...e con questo ho detto tutto .
Quando è stato preso è stato presentato come il famoso DOTTOR ... che,in quanto laureato, rappresenta un figura di alto profilo..
scusate, ma l'unica figura che rappresenta quello è una figura di m....
Però il rospo a questo punto è considerato principe..
quindi non mi venite a raccontare che alla fine vince la giustizia e che chi è onesto e si impegna con tanti sacrifici viene premiato..
L'Italia è il regno delle truffe.. non vale la pena essere onesti..
e sono pienamente d'accordo: studiare è da perdenti ... in Italia!!!!

Leandro Perrotta ha detto...

I soldi, anche quelli che "si mangiano" i baroni e i politici amici dei baroni, sono tutti soldi che vengono dal pubblico, costi sociali. Gli sprechi si sprecano, come nella sanità. SE paragonassimo il nostro sistema universitario a uno qualunque dei Paesi europei penso che usciremmo distrutti, ma fattostà che 20 mila euro non sono una cifra mostruosamente alta. Il problema, anche se hai fatto un calderone mettendoci dentro tutto, è che la laurea non vale nulla a prescindere da quanto ci spendi probabilmente. Se fosse uno strumento utile spenderei volentieri i soldi pensando di INVESTIRLI per il futuro, invece qui si insinua la logica del "la volgio pure io la laurea gratis" se non si sta attenti.

Anonimo ha detto...

Io sono dell'idea che non ci sono laureati buoni o laureati cattivi. Credo ci siano Menti buone o Menti cattive. Quanto valiamo dobbiamo dimostrarlo sul lavoro. Non riesci a fare carriera, perchè chi sta sopra di te è amico del boss, ache se non capisce nulla? Vattene! Mettiti in proprio! Mio padre non è laureato, si è diplomato andando a scuola la sera e andando a lavorare in fabbrica di giorno. Ora dirige una Azienda. E fa il dirigente da piu' di 25 anni. Ma lo fa con umiltà. Ed ascolta le persone. Cosa che tante volte i laureati si dimenticano di fare.
Purtroppo la nostra generazione sembra voler fare la corsa al posto fisso, (colpa dei genitori).
TIRATE FUORI LE PALLE!
Io ho 25 anni. Ho un'impresa individuale, e da 2 anni lavoro in affiancamento ad una Azienda per le energie alternative. Prendo circa 6.000 € puliti al mese. Mese più...mese meno. Perchè? Sono fortunato? No..ma perche' ho studiato, ho studiato tanto, e lavorato di piu'. Ho avuto le palle di non chiedere mai nulla ai miei, e questo mi ha dato forza. Ho fatto la fame anche io, prima di arrivare a questi livelli. Ma chi vale, sale! E' una legge naturale...se si usano le palle! Se poi oltre a valere, hai abbastanza soldi per comprarti una laurea e scrivere "dott." sul bigliettino... fallo. C'è sempre qualche idiota nel mondo del lavoro che non vede la bravura, ma legge solo il bigliettino. Ma se non vali, non farlo... la gente si accorge che sei un buffone. Questo è tutto.

ilcatanese ha detto...

Ho letto con interesse l'articolo (forse perchè mi tocca personalmente - 4 unict Economia) e mi sentirei d'aggiungere un altro spunto:
Avete mai pensato alle università private come la "Luiss" o la "Bocconi"...
Certamente non sono qui per far polemica, ma per cercare di capire un tantino meglio come vanno le cose.

Visto che si paga una retta mensile/annuale i docenti sono più disponibili o come accade nell'università pubblica, non si fanno trovare nemmeno all'orario di ricevimento?

Le lezioni vengono svolte toccando tutti i punti del "programma statale" o praticamente si dà più spazio ad alcuni argomenti, tralasciandone del tutto degli altri, anche se "obbligatori"?

Conoscete persone che si siano laureate in università privatecon più di 1 anno di ritardo?

Sapete darmi una risposta a tali quesiti.
(premesso che non voglio che si faccia d'un filo d'erba, un fascio - esiste anche la meritocrazia, ma in che percentuali?)
Grazie, ilcatanese

ilcatanese ha detto...

In risposta all'anonimo che non ha avuto nemmeno le "pal_le" come ripete spesso, di lasciare il suo nome; vorrei dirle che è senz'altro vero che esistono menti "buone" anche senza lo stimolo dell'università, ma è altrettanto vero che molto spesso l'università oltre a dare una cultura a livello cognitivo, insegna pure a comportarsi seguendo un codice etico.

Se volessi fare impresa, potrei farla in diversi modi:

1) onestamente e guadagnando molto poco
2) disonestamente, raggiungendo alti guadagni
3) ho avuto un'idea geniale ed anche onestamente mi sono scavato una nicchia mollto competitiva e remunerativa.
4) beh... ci vuole un pò di fantasia!

Cordialmente, ilcatanese

Anonimo ha detto...

IMPORTANTE E LAVORARE O CON LAUREA HO SENZA LAUREA CHI LAVORA E FORTUNATISSIMO!!!

Anonimo ha detto...

C'è chi suda la laurea e chi non la suda. Ci sono diplomati che possono essere più competenti di laureati o viceversa. Il pezzo di carta preso o studiando o pagandolo non conta un cazzo. Bisogna dimostrare quello che si sà fare. Mi viene da ridere quando qualche laureato dice io ho studiato quindi merito di più. Io direi se vali meriti d più. Basta con questa provincialità italiana da quattro soldi.

Gaetano ha detto...

Va bene tutto però che diano la laurea a vasco rossi mi fa COMUNQUE girare le palle, eh?? ehehehhe

renato ha detto...

Ma perchè sparate minchiate.. che al sud una stanza costa poco.. 200euri, con 200euri a catania ti danno la cantina sociale del circolo dei tuoi simili!

Anonimo ha detto...

Il problema secondo me non sono ne' le lauree honoris causa ne' quelle comprate.

Il problema e' che le universita' sono delle sette. Sette influenti. E la laurea, e' il simbolo di appartenenza che viene richiesto dalla societa' di oggi per darti l'opportunita' di fare anche la piu' stupida delle mansioni.

Quasi mai la formazione si chiude con il titolo universitario, anche se e quando gia' lavori.

In parte perche' sulla formazione continua ci mangiano in molti (forse troppi), in parte perche' quello che impari all'universita', senza il contributo caratterizzante di una grande azienda e' SPAZZATURA.

All'estero, se non lavori per uno o due anni dopo aver conseguito la laurea, allora quel titolo per il mercato del lavoro vale meno di ZERO; e' un'istantanea di qualcosa che non sei piu', perche' hai dimenticato o non perfezionato. Qui in Italia, la disoccupazione e' la norma. Abbiamo forse migliore memoria degli stranieri? No. Ci basta il pezzo di carta. Le persone nemmeno le guardiamo in faccia. Figurarsi mettersi nei loro panni e provare a vedere cosa hanno da offrirci.

Per i criteri del mercato del lavoro europeo, stiamo GIA' tutti COMPRANDO una laurea. E quelli che si dimostrano validi, non e' certo con quello che hanno imparato all'universita' che vanno avanti. E' con la PASSIONE, che magari coltivavano gia' da prima.

A questo punto sarebbe buon senso smetterla di alzare barricate e cominciare a dare alle persone l'opportunita' di dimostrare SUL CAMPO quello che valgono veramente.


SE saranno molti i laureati a dimostrarsi all'altezza di non-laureati eccellenti quali, Bill Gates, Steeve Jobs, Paul Allen, bene.

Ma qualcosa mi dice che se azzerassimo oggi il valore legale del titolo di studio e smettessimo di chiederlo negli annunci di lavoro, gia' da domani avremmo in mezzo alla strada una buona fetta di laureati frustrati superati dagli autodidatti. E dai 14enni terribili che mettono costantemente in imbarazzo il mondo dell'informatica e dei media.


Vivendo pero' purtroppo nel mondo in cui oggi viviamo, che fare? Comprensibile che ci sia anche qualcuno che si scocci e possa pensare "io altri anni della mia vita ai baroni non li regalo!!"

Anonimo ha detto...

ma se poi dopo tutto la volessi veramente comprare questa laurea sapete a chi rivolgervi e che costi ci sono in ballo ?

Anonimo ha detto...

SI VEDE CHE SIETE TUTTI ITALIANI...
PALLATE,PALLATE,MA NON MI AVETE DETTO DOVE DEVO RIVOLGERMI O MEGLIO TELEFONARE PER COMPRARE STA CAZZO DI LAUREA

Anonimo ha detto...

compratela io l'ho presa a 43 anni in 2anni e mezzo. i miei colleghi non sapevano neanche la metà di quanto ho imparato sul campo. mi è servita solo per il titolo perchè come programma è ed è stata subdoleta

Anonimo ha detto...

Un po' di chiarezza:
Le lauree di oggi -io ho 41 anni - in confronto a quelle del vecchio ordinamento sono una barzelletta punto.
Per far si che non ci sia l'orrenda mercificazione dei titoli spazzatura basterebbe togliere tanto il valore legale della stessa che gli a albi professionali - vere e proprie caste - e il problema sarebbe risolto. Studierebbe solo chi ne ha voglia pretendendo risultati e solo quelli verrebbero richiesti dal mercato.

Anonimo ha detto...

5 anni di università italiana a Bari, sudata col sangue e sudore... e come risultato ho una interruzione 4 esami prima della tesi poichè dopo un litigio con il preside di facoltà non c'è verso di passare sti 4 esami del kaiser. mollo tutto, prendo 6 certificazioni informatiche internazionali, me ne vado a Boston, ottengo un degree summa con laude e decido di rimanermente qui! Maledetti italiani! Baroni che son contenti solo di sentirsi lec*are il cu*o per elargire un 18! Poi è ovvio che uno dopo aver lecc*to per anni esce con una preparazione scarsa.
Se potete, mandate a cagare la scuola italiana ed andatevene se ci tenete a far carriera! Li c'è posto solo per i raccomandati, se pensate di cambiare le cose voi, da soli, finirete a friggere patatine nei fast food o in qualche call-center!

Anonimo ha detto...

@ anonimo 19.05.2010 -" ...mi è servita solo per il titolo perchè come programma è ed è stata SUBDOLETA"...ti conviene prenderti prima la 5A elementare :)

Antonio ha detto...

I soldi soprattutto in Italia sono il vero potere, ne democrazia, dittatura, anarchia ha le stesse potenzialità di esso, si spera però chi ha i soldi; il "potere", faccia sempre del bene al prossimo! Oggi siamo aarivati ad un era che non conta più la vera amicizia, i valori della vita, ma solo ad arrivare al "potere". Conclusione dei fatti, i soldi, un titolo, una posizione lavorativa sono importanti, ma essere "umano" è la cosa che stà andando in via d'estinzione.

uniroma.tv ha detto...

Ciao,
Siamo della redazione di Uniroma tv.
Dato il tema del tuo blog pensiamo ti possa interessare il servizio realizzato dai nostri inviati sulla voce degli studenti della Sapienza dal titolo
"Laurea: acquistarla o sudarsela?".
http://www.uniroma.tv/?id=18552
A presto.
Ciao!

Anonimo ha detto...

Io invece avevo tanta voglia di studiare, a scuola ero bravo, purtroppo i miei genitori non mi hanno dato i soldi per studiare all'università e il mio sogno di diventare dottore è svanito in quanto non ho potuto frequentare l'università. Ora sono disoccupato da molti anni. Questa è la vita, chi merita viene sempre castigato,

Anonimo ha detto...

Io mi sono fatta una laurea in giurisprudenza vera da questi tizi Laurea.re ma ora quando mi chiedono qualcosa non sò niente. Ogni notte la passo sui libri perchè ho il titolo ma non le conoscenze che scema scema scema che sono

Anonimo ha detto...

Ma è riconosciuta in italia? È di una università italiana?

Anonimo ha detto...

Scusami come hai fatto? Le truffe sono dietro l'angolo....

Anonimo ha detto...

la laurea è svizzera :p, ma vale anche in italia :)

TrainingConsulting Italia ha detto...

Salve, siamo TrainingConsulting Italia una societá di consulenza professionale, se necessiti di una nostra consulenza per un degree internazionale o altra specializzazione che possa dare slancio alla tua immagine e alla tua professione, diventa "dottore"...corona il sogno di una vita, visita il nostro sito e contattaci
http://trainingconsulting.wix.com/trainingconsulting
TrainingConsulting Italia
titoli universitari accreditati internazionali, americani e specializzazioni professionali
trainingconsulting.
TrainingConsulting Italia
titoli universitari accreditati internazionali, americani e specializzazioni professionali

TrainingConsulting Italia ha detto...

Salve, siamo TrainingConsulting Italia una societá di consulenza professionale, se necessiti di una nostra consulenza per un degree internazionale o altra specializzazione che possa dare slancio alla tua immagine e alla tua professione, diventa "dottore"...corona il sogno di una vita, visita il nostro sito e contattaci
http://trainingconsulting.wix.com/trainingconsulting
TrainingConsulting Italia
titoli universitari accreditati internazionali, americani e specializzazioni professionali
trainingconsulting.
TrainingConsulting Italia
titoli universitari accreditati internazionali, americani e specializzazioni professionali

TrainingConsulting Italia ha detto...

Salve, siamo TrainingConsulting Italia una societá di consulenza professionale, se necessiti di una nostra consulenza per un degree internazionale o altra specializzazione che possa dare slancio alla tua immagine e alla tua professione, diventa "dottore"...corona il sogno di una vita, visita il nostro sito e contattaci
http://trainingconsulting.wix.com/trainingconsulting
TrainingConsulting Italia
titoli universitari accreditati internazionali, americani e specializzazioni professionali.
Contattaci
trainingconsulting@libero.it

TrainingConsulting Italia ha detto...

Salve, siamo TrainingConsulting Italia una societá di consulenza professionale, se necessiti di una nostra consulenza per un degree internazionale (riconosciuto e regolare!) o altra specializzazione che possa dare slancio alla tua immagine e alla tua professione, diventa “dottore” (laurea a distanza online)…corona il sogno di una vita, visita il nostro sito e contattaci
http://trainingconsulting.wix.com/trainingconsulting
TrainingConsulting Italia
titoli universitari accreditati internazionali, americani e specializzazioni professionali.
Contattaci
trainingconsulting@libero.it

TrainingConsulting Italia ha detto...

Salve, siamo TrainingConsulting Italia una societá di consulenza professionale, se necessiti di una nostra consulenza per un degree internazionale (riconosciuto e regolare!) o altra specializzazione che possa dare slancio alla tua immagine e alla tua professione, diventa “dottore” (laurea a distanza online)…corona il sogno di una vita, visita il nostro sito e contattaci
http://trainingconsulting.wix.com/trainingconsulting
TrainingConsulting Italia
titoli universitari accreditati internazionali, americani e specializzazioni professionali.
Contattaci
trainingconsulting@libero.it

Posta un commento

Rock(S)politik with...

USA LA BICI

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons Ariticolo 21

Free Blogger
eXTReMe Tracker

Post di rilievo per argomento

Promozione apertura Gev

Ecologia

Politica e spolitica

East Side Stories
Cultura e Scultura

Povera Italia
Template by KangNoval & Abdul Munir | blog Blogger Templates