giovedì 23 aprile 2009

Arriva PROFILES, il "facebook" di Google.



Come quello di Facebook... Arriva infatti il primo social network made in Mountain Wiew: si chiamerà Google Profiles, e si propone come l'antagonista di Facebook. Facebook che difficilmente potrà essere raggiunto (che competizione entusiasmante, eh??): il social network più famoso del pianeta è arrivato a quota 200.000.000 di contatti. Il video sopra spiega come creare un...profilo su google profiles, ma è in inglese. Qui viene mostrato anche come avere un "vanity url", ovvero un vero e proprio indirizzo web che sostituisce la classica stringa di numeri che di solito corrisponde ai profili dei network sociali.

Ma cos'ha Profiles di diverso rispetto al "principale esponente del social network a lui avverso"??
Praticamente niente, se non il fatto di indicizzare, al primo risultato, la ricerca del nome e cognome desiderati (con tutte le info annesse) e implementare le pagine personali con gli album di Picasa, le Mappe e tanto altro. Creare un account su Google Profiles permette infatti agli utenti di costruire una pagina personalizzata molto simile a quella di Facebook. Per crearlo, basta segnarsi all'indirizzo www.google.com/profiles, e inserire le proprie informazioni: non solo nome e cognome, ma anche dati personali, foto, mappe personalizzate (ad esempio, se doveste avere un'attività, spunterà la mappa correlata) e link preferiti. Inoltre, è possibile - proprio come accade in Facebook - scegliere a quale dei propri contatti mostrare il contenuto inserito.

"Un profilo su Google - annuncia nel comunicato di presentazione il motore di ricerca - è semplicemente il modo in cui si rappresenta se stessi sula rete. Grazie al nuovo Profiles, gi utenti possono far sapere a chiunque usi Google chi sono e cosa fanno. E hanno il controllo sulla quantità di informazioni che vogliono condividere".

Insomma, ormai è ufficialmente il leitmotiv degli anni 2000: far sapere i cazzi propri al mondo intero. Scusate, ma quanno ce vò, ce vò.
Intanto sono fiero di schierarmi contro facebook e contro quest'assurda voglia di far diventare le proprie vite dei "reality"...
So che a molti questo non piace, e che la prima parola che pensano è "anticonformista". Anche se fosse, non credo che sia un difetto. L'importante è essere sempre coerenti e decisi anche, e soprattutto, quando si va "controcorrente"...

1 Commenti!! Fatti sentire!:

Daniele ha detto...

hahahahhahaha.. sei un grande, ecco perché io non ci sto, non mi va di far sapere i cazzi miei al mondo intero: )

Posta un commento

Rock(S)politik with...

USA LA BICI

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons Ariticolo 21

Free Blogger
eXTReMe Tracker

Post di rilievo per argomento

Promozione apertura Gev

Ecologia

Politica e spolitica

East Side Stories
Cultura e Scultura

Povera Italia
Template by KangNoval & Abdul Munir | blog Blogger Templates