domenica 25 gennaio 2009

Limiti tasso alcolico nel sangue e gli incidenti dovuti all'alcol in Italia.

Proprio ieri notte in una strada di Catania, via Roccaromana, si è consumata l'ennesima tragedia dovuta al consumo di alcol e all'eccessiva sicurezza che ormai troppe persone hanno al volante.
"Ha ucciso mia figlia, non lo perdonerò mai": questo ha detto il padre di Sonia Sicari, la ragazza di 21 anni che ha perso la vita, travolta da un 20enne neopatentato, alla guida di una Mercedes Classe A.
"A" come Alcol, in questo caso, l'alcol che Diego Pappalardo, figlio di un imprenditore catanese, aveva tre volte sopra la media nel proprio sangue. Erano circa le 4, quando il giovane omicida dopo aver forzato un posto di blocco in via G.Fava, una volta giunto all'incrocio con via Lago di Nicito, non si è fermato allo stop come è ormai pratica diffusa a Catania, e ha investito in pieno la Ford Fiesta sulla quale viaggiava Sonia con altri 5 amici. Alcuni di loro sono gravi in ospedale. Lei invece non c'è più.

Credo sia ora di attuare un serio programma di TOLLERANZA ZERO contro questo senso di anarchia diffusa, sopratutto quando si tratta di codice della strada. Come dico sempre io, se per una settimana soltanto, i vigili facessero il loro lavoro multando tutti quelli che commettono infrazioni, a Catania si risanerebbero tutti i bilanci.
Certo, questo è un caso diverso. A provocare questo terribile incidente è stato un ragazzo fin troppo spavaldo, neopatentato e che complice l'ora tarda, si è divertito (per l'ultima volta) a fare lo "sperto", come diciamo qui. Tra l'altro, molto probabilmente con alle mani un'auto che non poteva guidare, visto che dal 1°giugno del 2007, i neopatentati non possono guidare auto superiori ai 60Kw.

Il luogo dell'incidente e la foto della vittima Sonia Sicari (da "La Sicilia")

Questo ennesimo incidente sfociato in tragedia, mi ha dato spunto per parlare un po' di quali sono i limiti di percentuale di alcol nel sangue, per poter guidare un mezzo senza essere sanzionati, e a cosa equivalgono.
Fino a 0,50 gr. di etanolo per litro di sangue, sono quindi uguali a:
  • 1 bottiglia di birra da 33cc
  • mezzo calice di vino da 125 cc
  • 2/3 di bicchiere di vino liquoroso e aperitivi (80cc)
  • mezzo bicchiere di digestivi, amari e acqueviti (40cc)
  • mezzo bicchiere di superalcolico (40cc)
  • 2/3 di bicchiere di champagne e spumante (100cc)
Lo so, i limiti sono un po' bassi, e la cosa fa storcere il naso anche a me, ma questo è il codice e bisogna rispettarlo. Ecco cosa rischia chi viene trovato con tasso alcolemico superiore alla norma:

Tasso alcolemico
Sanzione
tra 0,5 g/l a 0,8 g/l ammenda da 500 a 2.000 euro. Sospensione della patente da 3 a 6 mesi.
tra 0,8 e 1,5g/l ammenda da 800 a 3.200 euro e arresto fino a 6 mesi. Sospensione della patente per un periodo di tempo compreso tra 6 mesi e 1 anno.
oltre 1,5 g/l ammenda tra 1.500 e 6.000 euro e arresto da 6 mesi ad 1 anno, con un minimo di 6 mesi. Sospensione della patente da 1 a 2 anni. Confisca del veicolo con la sentenza di condanna.

In caso di constatazione di tasso alcolemico sopra la norma, il veicolo non può essere condotto dalla persona in stato di ebbrezza, per cui se non è possibile affidarlo ad altra persona lo stesso può essere fatto recuperare da un soggetto autorizzato ad esercitare l’attività di soccorso stradale e deposito per trasportarlo presso un luogo indicato dallo stesso trasgressore, ovvero, in mancanza presso l’autorimessa del soggetto che ha proceduto al recupero stesso. Se il tasso alcolemico accertato è superiore a 1,5 gr/l è invece disposto il sequestro preventivo ai fini della confisca che verrà disposta in sede di condanna.

Per questo tipo di reato è prevista la sottrazione di 10 punti (il doppio per i giovani che hanno preso la patente dopo l'01.10.2003 e da meno di 3 anni).
Se la stessa persona compie piu' violazioni nel corso di un biennio o se la violazione è commessa da conducente professionista (autisti di autobus, di veicoli con rimorchio etc.), la patente viene sempre revocata e quindi contestualmente ritirata e trasmessa entro 10 giorni al prefetto.

Quando una persona in stato di ebbrezza con tasso alcolemico inferiore a 1,5 gr/l, provoca un incidente stradale, il giudice con la sentenza di condanna impone il fermo amministrativo del veicolo per 90 giorni salvo che il veicolo appartenga a persona estranea al reato. Se il tasso alcolemico è superiore a 1,5gr/l è disposta la confisca del veicolo, salvo che appartenga a persona estranea al reato.

L'esame con l'etilometro viene ripetuto due volte a distanza di 5 minuti l'una dall'altra.
Chi senza giustificato motivo si rifiuta di sottoporsi al controllo etilometrico commette un illecito penale con le seguenti sanzioni:

a) arresto da tre mesi ad un anno

b) ammenda da 1.500 a 6.000 euro

c) sospensione della patente per un periodo da 6 mesi a 2 anni e la revoca nel caso in cui il conducente sia stato condannato per il medesimo reato nei due anni precedenti

d) confisca del veicolo, salvo che lo stesso appartenga a persona estranea al reato.

Qui trovate, in .pdf, la Tabella descrittiva dei principali sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione alcolemica, e la Tabella per la stima delle quantità di bevande alcoliche che determinano il superamento del tasso alcolemico legale per la guida in stato di ebbrezza, pari a 0,5 grammi per litro.
In Italia il 40% degli incidenti stradali è dovuto all'uso di alcol, e negli ultimi tempi c'è stata una media di 5000 vittime all'anno. Equivalgono ai soldati morti in Iraq, tanto per fare un esempio.
Insomma, bere non conviene poi così tanto... sopratutto quando si sa che si potrebbe finire così...

71 Commenti!! Fatti sentire!:

Luca ha detto...

Il problema non sono le troppo blande sanzioni penali (la guida in stato di ebrezza è già reato e lo stato di ubriachezza funge da circostanza aggravante per tutti gli altri) ma l'assenza di controlli.

Se di giorno Catania è un tappeto di macchine ferme dove la lotta per la sopravvivenza causa piccoli incidenti e gli unici a lavorare sono quelli dell'esercito Sostare, è proprio la notte che il catanese al volante si scatena. Complice il traffico diradato è possibile sfogare le proprie pulsioni all'acceleratore represse durante il giorno.

Anonimo ha detto...

cara sonia sei nei nostri cuori...nel mio cuore rimane il ricordo di una ragazzina dolce e riservata....!!ci hai spaccato il cuore.....la persona che ti ha uccisa su questa terra nn avrà perdono....emanuela arcidiacono...

Anonimo ha detto...

Purtroppo e sarebbe un ipocrisia non dirlo...ci ricordiamo di certe cose solo a fatti compiuti.
Spetta a noi giovani ricordarci ogni giorno di queste cose parlarne,discuterne,creare fermore e non indifferenza Sonia non meritava questo come non lo merita nessuno in questo mondo ormai cosi allo sbando ed orientato all eccesso.
NON DIMENTICHIAMOCI DI TUTTE LE PERSONE COME SONIA...
F.C.

Anonimo ha detto...

..penso solo che queste siano le vere ingiustizie della vita..e adesso lui piange, forse sicuramente neanche ha capito bene cosa ha fatto..pensa forse di aver disonorato il nome del papà!Genitori assolutamente inesistenti, che comprano l'affetto solo con i soldi..un ragazzo 20 anni e già un macchinone di quello..giudato senza un minimo di prudenza..genitori che non guardano i figli quando rientrano a casa, cosi da capire quale cazzate va facendo in giro..se riesce ancora a reggersi in piedi o meno.."tasso alcolico 3 volte superiore al limite"..la cosa che mi fa più schifo è sapere solo che è figlio di xsone importanti, 4-5 anni ritorna fuori a viversi la sua vita..senza pensare che sua imprudenza(ma forse è sbagliato parlare solo di qsto) ha strappato la vita ad una ragazza stupenda..ha strappato via per sempre il sorriso dei genitori di lei..per sempre..e qsto non è giusto..e sta parlando (io)una ragazza di 19 anni, non una signora di 50..e che nn si venga a dire che ormai sono tutti i ragazzi così..perche non è vero..uscire divertirsi, non vuol dire combinare qsto..spero solo che si faccia giustizia..addio sonia..anche se non ti ho conosciuto..

Gaetano ha detto...

Si beh una delle cose che fa più rabbia è questa, che magari grazie alla sua "famiglia" sarà libero in pochissimo tempo. E se non sarà per questo, sarà grazie all'indulto o alle 30 attenuanti che i suoI avvocatI gli confezioneranno a dovere per l'occasione.
Ma tutto questo non servirà a riportare i vita Sonia.

Speriamo almeno che sia un monito per tutti gli altri ragazzi (e non) a rispettare SEMPRE il codice della strada, ma anche quello etico...

Anonimo ha detto...

Un'amica, una sorella, una confidente, una ragazza da prendere esempoi. Tutto questo era Sonia per me. Un'amica dal cuore d'oro che non si fermava agli ostocali della vita, che dava tutto per gli altri e niente per se stessa. Ti ho voluta bene, te ne voglio e te ne vorrò per sempre tanto piccola mia. Sarai sempre nel mio cuore e accanto a me, ora più che mai...tua è per sempre Eleonora

Anonimo ha detto...

Conoscevo Sonia di vista,frequentavamo assieme il liceo,anche se in sezioni diverse.
Abbiamo fatto pure qualche corso di latino assieme.Era una ragazzina molto riservata,che sapeva il fatto suo... ma venire a conoscenza di una tragedia così grande,mi ha davvero fatto venire la pelle d'oca!Fino a qualche giorno fa la vedevo passeggiare da un'aula all'altra della facoltà di economia,seguire i corsi,fare la fila in aula studio... e poi Sabato questa catastrofe!NON è GIUSTO...la vita di una ragazzina non può essere strappata così,questo ragazzo dovrà fronteggiare una serie di reati,e spero che nn la passi liscia...deve pagare per tutte le sofferenze che inferto alla famiglia di questa povera ragazza,che stava solo rincasando da una festa...per tutto quello che si sente dire in giro converrebbe non uscire proprio più da casa.
In che razza di mondo viviamo!!!!

Sentite condiglianze per la famiglia di Sonia Sicari Lucia

Ale ha detto...

dispiace sempre per queste disgrazie..

Anonimo ha detto...

carissima sonia non ti ho conosciuta sono un ragazzo e la tua morte mi ha colpito parecchio lassu nessuno piu ti fara del male gli angeli come te riposeranno riguardo a quell essere auguro l ergastolo come pena minima

Anonimo ha detto...

Quando un cretino ubriaco ti investe per scappare dalla polizia non è una disgrazia...è un omicidio..
Indipendentemente da ciò che saranno i provvedimenti giudiziari:
Auguro notti insonni a D.P perchè capisca quello che a fatto e che nessuno merita di morire a 21 anni, tanto meno così.
sono daccordo con chi dice :"in che razza di mondo viviamo"..ma preciserei :" con che razza di gente ci viviamo!"
ragazzi non fate cazzate

Anonimo ha detto...

...madonna che rabbia non posso pensare che quel demente che conosco di vista cosi stupido pieno di soldi, infantile ahhhhhhhhhh che odio...non c posso pensare che lui l'abbia uccisa, perchè d disgrazia si può parlare qndo la cosa fosse stata inevitabile...ma cavolo come puoi camminare in una strada stretta come quella a 120 km/h????!!!come, come si fa..che rabbia...che schifo...e ancora che si dice che è capitato..ma stiamo scherzando se nn avrebbe????per nn vedersi ritirata la patente...ma dico qsto ragazzo che caspita di educazione ha avuto...non credo che una xsona a 20 anni nn sappia il pericolo che si corre facendo qste cose..LUI era UBRIACO!!!lui camminava troppo forte!!!lui è un cretino...Giustizia, giustizia giustizia...

Silvio ha detto...

Ma quale! Secondo me questo pezzo di merda che ha ammazzato quella povera ragazza, tramite i soldi e le conoscenze che avrà suo padre si farà max 2/3 anni e poi fuori. Siamo nelle mani di nessuno, siamo in un paese di MERDA!!!! Abbasso i figli di papà del cazzo come questo pezzo di merda assassino.

Anonimo ha detto...

Non ho parole!!!..conoscevo questo "Diego Pappalardo" e non faceva altro che sentirsi "sperto"...deve marcire in galera!!!...cazzo se esiste davvero la giustizia lui deve penare sino all'ultimo giorno della sua vita in galera!!...per non farsi ritirare la patene ha ucciso una ragazza e ha mandat 5 ragazzi all'ospedale...ASSASSINO!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

concordo ragazzi...ma lo giuro se in qsta vicenda nn si fa giustizia c vuole una protesta x come si deve...che demente del cazzo...assassino pieno di soldi

Umberto ha detto...

Purtroppo quando capitano fatti del genere ci si avventa subito sull'artefice di tutto ciò...ma siamo onesti con noi stessi, chi non ha mai corso in macchina con la moto o con il motorino, chiaramente per le possibilità che dava il mezzo? chi non ha mai girato senza casco?chi, appena visto un posto di blocco da lontano non ha mai provato a fare inversione a U oppure come si usa tra i giovani passare al posto di blocco mettendo il piede sulla targa?...sono daccordo diego pappalardo ha sbagliato e pagherà per ciò che ha commesso...ma non con la galera no...quella non la farà (al max 6 mesi con la condizionale e poi ai domiciliari come d'altronde si sta evolvendo la vicenda) e Vi assicuro che non scamperà alla galera per colpa o merito del padre imprenditore anche perchè...checchè ne dicano i giornali posso assicurarvi che non è ne un imprenditore ne una persona importante...o forse l'imprenditore è semplicemente chi possiede degli appezzamenti di terreno coltivabile...mah opinabile come definizione...punto 2 non lanciamoci contro i genitori del ragazzo anche perchè loro (chiaramente sono cose che non potete sapere dato che non conoscete la famiglia a differenza mia) sono i primi a soffrire per la prematura scoparsa di Sonia Sicali, dato che sempre a differenza di alcune persone che regalano giudizi quasi...come dire...infimi e gratuiti...senza sapere chi è la famiglia e chi sono i genitori...perchè loro un educazione a Diego ed al fratellino più piccolo l'hanno data ve lo assicuro ed anche rigida e severa...purtroppo ognuno fa le sue scelte e si è sempre artefici del proprio destino ricordatelo...e quando vi sono degli eccessi nel bene e nel male come abbiamo potuto notare da questa triste, tristissima vicenda...questi ultimi non portano mai da nessuna parte...c'è chi chiede una protesta nel caso il processo non vada per come chiedono...c'è chi augura il male possibile del mondo...io rispetto "Silvio" che ha espresso un suo parere sulla vicenda...seppur senza sapere come tanti chi è il padre di Diego (un signore che ogni giorno come spero TUTTI I VOSTRI GENITORI si alza e va a lavorare per assicurare un presente ed un futuro dignitoso a lui ed alla sua famiglia) perchè non si è nascosto dietro un "anonimo" regalando giudizi...lui lo conosceva...l'altro lo disprezzava...ma quando stava fuori guardacaso tutti e sono convinto anche molti di quelli che scrivono qui...e che ora ne dicono di cotte e di crude vedi ennesimo anonimo Genitori assolutamente inesistenti, che comprano l'affetto solo con i soldi..un ragazzo 20 anni e già un macchinone di quello..giudato senza un minimo di prudenza..genitori che non guardano i figli quando rientrano a casa, cosi da capire quale cazzate va facendo in giro..se riesce ancora a reggersi in piedi o meno.., erano i primi ad andare a salutarlo e chiedergli se una sera di queste si usciva insieme...

in conclusione non voglio spezzare una lancia per diego...anche perchè di spezzata qui ci sta solo la vita di una ragazza e di 2 famiglie...una che si è ritrovata una figlia morta a 21 anni ed a cui mi stringo nel loro dolore...ed una che ha realmente capito che il figlio tanto perfetto che studiava in inghilterra non era altro che un ragazzo così tanto insicuro di se che per trovarsi a suo agio doveva ripararsi nell'alcol...

per cui...non continuiamo a fomentare una vicenda che SAPRETE TUTTI BENISSIMO COME FINIRA'...ma più che altro...quando lo rivedrete fuori...mantenete lo stesso comportamento che siete abituati a tenere tra le Vostre righe...quella sarà la sua punizione...il dover fare i conti con una realtà diversa da quella a cui si è abituati...a volte la morte può essere anche una liberazione...ma l'essere perseguitato in vita...beh...è cosa ben peggiore...

auguro a voi tutti una buona continuazione.

Umberto.

Gaetano ha detto...

Nessun appunto, il tuo commento caro umberto è impeccabile.
Ma questo blog è aperto a TUTTI I TIPI di commenti, anche quelli più "diretti", ecco.

Dico questo perchè ho letto molto ODIO. Ma ragazzi, l'odio è un sentimento... ci vuole INDIFFERENZA!!!
Come dice umberto, la vera pena (sempre ammesso che Diego ABBIA UNA COSCIENZA) sarà vivere sapendo il danno che è stato commesso. E vivendo nell'indifferenza generale, che è la cosa peggiore.
Sta di fatto che la RECLUSIONE anche se breve è comunque D'OBBLIGO, prima morale che legale.

SICURAMENTE qualche familiare o amico di Diego e della sua famiglia (come anche di Sonia) saranno capitati in questo blog e su questa pagina che parla del triste accaduto.
Quindi era doveroso fare delle precisazioni.
E ripeto, ciò che ha fatto Diego resta ASSOLUTAMENTE IMPERDONABILE.

PS: Sulla faccenda dell'imprenditore, ovviamente io ho scritto in base a quello che tv e giornali hanno detto.

Anonimo ha detto...

piccolina sonia sarai x sempre nel mio cuore...mi manchi tanto e di tutta questa situazione nn mi do pace...nel mio cuore hai lasciato un vuoto indescrivibile...in questi giorni dovevamo essere insieme invece ti hanno portato via...nonostante questo sei sempre nei miei pensieri e nn ti dimenticherò mai x la tua disponibilità e semplicità...piccolo angioletto ti vorrò x sempre bene...lory

Anonimo ha detto...

Io non capisco come mai i genitori continuano ad insistere sul fatto degli arresti domiciliari...quale giusta educazione...così stanno continuando a difenderlo nonostante loro figlio sia un assassino...ma perchè continuano cavolo???ha combinato un casino...ed è giusto che ne deve pagare le conseguenze. Se fosse stato mio figlio col cavolo che combattevo per gli arresti domiciliari...anche io lo conosco e l'ho sempre visto come un ragazzo super viziato dai genitori e Umberto non dire che non è così!E così stanno continuando a sbagliare!Qui c'è andata di mezzo una ragazza che non ci colpava niente...e non dite che è stata una disgrazia!Ma che state scherzando?Io gli darei l'ergastolo a un tipo del genere...
a proposito...ma ci sono novità dell'altro ragazzo?

Anonimo ha detto...

io rimango scioccata da alcuni commenti.. capisco benissimo il dolore che si prova vedendosi strappata via una ragazza di appena 21anni.. figlia, amica o conoscente che sia.. e mi piange il cuore x questo xkè so che ci si sta male.. soprattutto x il fatto che è successo così all'improvviso senza una "reale" motivazione!.. ma addirittura ricorrere a certe frasi nei confronti del ragazzo che l ha investita mi sembra assurdo... in primis l odio è un sentimento e in quanto tale si deve usare un certa moderazione.. inoltre vorrei farvi riflettere su una cosa.. chi al giorno d oggi quando esce la sera non beve?!.. purtr la legge x GUADAGNARE SOLDI (e non mi venite a dire che l hanno fatto solo x avere maggior sicurezza nelle strade.. perchè mi sa che non ci sono riusciti!) ha abbassato il tasso alcolico.. e come ogni legge che è in vigore nel nostro paese.. nessuno o quasi la rispetta..morale della favola: la gente continua a bere..la gente continua e fare incidenti e cosa ancor più grave LA GENTE CONTINUA A MORIRE senza aver colpa.. Ora dico io, invece di fare una stupida legge e abbassare il tasso alcolico xkè non mettono + vigilanza nelle strade..?!
Cmq detto questo concludo dicendo che al posto di Diego poteva trovarsi uno di noi.. che magari aveva bevuto e (come tutti) andava forte con la macchina!.. Ora smettetela di dire che è figlio di papà e cose del genere.. ma secondo voi l essere figlio di papà cancella qualsiasi cosa?ma secondo voi i suoi genitori sono tranquilli xkè tanto hanno i soldi e con questi risolvono la situazione?..ma non fatemi ridere.. non sapete quanta pena ha nel cuore il padre.. non è bello sentir parlare del propio figlio così.. senza mezzi termini..e non uscite fuori la cosa dell educazione che non c'entra nulla..purtr influiscono anche le amicizie..!che poi mi chiedo.. solitamente non dovrebbe esserci la privacy?ecco!dove è finita?? xkè tutti sanno chi è stato!!mah...io non lo sto difendendo..assolutamente.. ha fatto un errore che purtr si è rivelato fatale x una giovane ragazza..ma continuando a dire certe cose (accusando lui con parole forti o i genitori) cosa si risolve?! NULLA!!
quindi miei cari.. passatevi una mano sulla coscienza e riflette prima di parlare!!

Ale ha detto...

Vivissimi complimenti per il ragazzo che ha spezzato una lancia a favore di diego...bravooooooooooo...ma che COSA STAI DICENDOOOOOOOOOOOOOOOO????!!!!!!!! i genitori sn toccati,e chiedono i domiciliari????con quale cazzo di faccia!!!qsto è un insegnamento assolutam sbagliato!!!!come farà mai a capire cosa ha fatto...e poi"insicuro che doveva ripararsi nell'alcol" allora facciamo una cosa visto che si è insicuri ragazzi LETTIGIMATI beveteee ammazzate chi volete..tanto siete insicuri...tanto sonia è morta...e lui era insicuro e beveva..ma x favore...finiamola...secondo me chi crede che abbia un minino di "non torto al 100%" dovrebbe semplicemente TACEREEEEEEEE x rispetto quantomeno.Ciao e ps:io se bevo nn mi metto a giudare, se nn mi metto il casco sn cazzi miei nn sto uccidendo nessuno, semmai muoio io, se nn mi fermo al posto di blocco nn sn cosi testa di cazzo da mettermi a camminare a 200 km/h,perchè so che posso ammazzare qualcuno quindi mi fermo!nn diciamo cazzate..senza giustificare..deve stare in galera punto e basta, lui ha deciso cosa stava facendo nn si è fermato, ha cominciato a correre, e una persona di intelligenza normale, sa xfettamente di poter ammazzare qualcuno, quindi deve pagare.perfavore qntomeno state zitti nn difendetelo!che tristezza!!!

Anonimo ha detto...

ragazza anonima..non offenderti ma sei proprio stupida!ma come ti permetti di dire che la colpa è della legge ecc ecc..sconvolgente...senza parole..preferisco io tacere x non risp a qste stupidità..che gente frivola..quindi ora xkè si è abbassato il limite del tasso alcolico nessuno si deve farmare, anzi deve bere poi nn fermarsi e ammazzare chi vuole, solo xkè la legge ha abbassato un limite..ma nn mi rompere,stai zitta e abbi rispetto x ki nn c'è più.senza prendere le difese di nessuno, perchè non c'è giustificazione che regge...e anzi voi amici se continuate a dire qste cose peggiorate solo cose.HA TORTO quindi fate finta di non sentire, xkè qui hanno tutti il diritto di dire ciò che volgliono

Anonimo ha detto...

ed eccolo ai domiciliari!!!!!!!!che schifo!!!!!!!

Anonimo ha detto...

E poi nn dovremmo parlare dei suoi genitori??????cche pena che mi fanno tutti!!!nn ce giustizia

Anonimo ha detto...

Chiedo a tutti di non giudicare niente e nessuno.
La morte di un figlio é irreparabile la vita non ti viene restituita.Ma so che Sonia é passata ad altra vita migliore di questa (non sono cattolica e credo nel ciclo di morte e rinascita)
Diego é vivo fisicamente , ma lacerato di dentro e non aveva intenzione di uccidere nessuno, pagherà sicuramente nella sua vita l'errore NON INTENZIONALE che ha fatto ,tanto é vero che é rimasto illeso, non voglio difenderlo ma scagliarsi ancora di più contro di lui o augurargli notti insonni , e concentrando tutta il vostro odio contro il ragazzo non fa altro che alimentare ancora di più casi del genere.E poi cosa c'entrano i genitori? cosa c'entra la LEGGGE? La Legge la facciamo noi andando a votare e portando elementi al Governo che varano queste leggi.I genitori di Diego Vi assicuro che sono persone di altissima rigidità morale ma sfido chiunque a fare il genitore oggi. E' difficile ci vogliono corsi specifici , non c'é educazione che tenga.Con i figli si va a fortuna a come ci capitano.E' stata una terribile disgrazia, lo so andiamolo a spiegare alla famiglia di Sonia é impossibile da accettare,ma per una volta mettiamoci anche nei panni dei genitori di Diego e del suo fratellino più piccolo.Che ne sapete voi dei genitori di Diego, sentite la parola imprenditore e subito pensate ai soldi al benessere economico ed al prestigio sociale, come se queste persone non avessero sofferenze o non avessero un cuore.La parola imprenditore é uscita dai giornali e anche qui siamo noi a volere voluto la libertà di stampa e che scrivano i giornali quello che vogliono. Ma vi mettete nei panni della madre di DIEGO anche per un secondo?Il dolore devastante che prova per la morte di Sonia che ha l'età di suo figlio e che farebbe tutto quanto é possibile per aiutare la famiglia di Sonia.Ma vete idea di quello che prova il padre di DIEGO? Ma perché giudicate il fatto che aveva un macchinone? Se voi aveste la possibilità non comprereste a vostro figlio quanto desidera ?Per favore un po' di rispetto anche nel dolore di queste due famiglie devastate

Anonimo ha detto...

La colpa è di chi dà in mano una Mercedes Classe A ad un neopatentato mica di una 0,33 di birra bevuta.

Anonimo ha detto...

Maaaaaaaaa stai zitta...il macchinone lo compro solo se so che mio figlio nn sia un demente!!!!no che gli do in mano una macchina e uccide la gente!!stai zitta e abbi rispetto x la famiglia di lei..i genitori?e cosi cosa stanno insegnando..il carcere, nn a casa forse gli avrebbe fatto capire.cosi nn capirà mai un cazzo..dovete solo tacereeeeeeeeeeee

Anonimo ha detto...

non ci credo che è già agli arresti domiciliari...spero che non appena faranno il processo per la povera Sonia lo rinchiudano in carcere per 30 anni!!!!!!

Anonimo ha detto...

premetto ke nn conosco nessuno dei 2 ragazzi... xò ok ognuno ha la propria opinione.. ma accusare qst ragazzo nn serve a nulla... ormai è successo e purtroppo qst ragazza nn tornerà + indietro... quindi cosa ne vale esprimere tt qst odio?! forse x voi è solo un piccolo sfogo.. ank io ho perso + di una xsn in un incidente mi sn ftt 100 domande.. ho accusato le xsn k avevano provocato l'incidente e ho pensato ke tnt era inutile xk puoi parlare male qnt vuoi ma le cose nn cambiano... poteva capitare lo stesso anke se diego nn si trovava in qll strada.. e in quel caso di ki era la colpa? quindi nn parlate male dei genitori o di lui nn serve a niente... le cose restano così x cm sn e nn ci possiamo fare niente.. qst tragedia ha coinvolto xsn ke nn centravano nulla... la colpa sarà anke di diego (cm dite voi) ma poteva trovarsi in qst situazione kiunque di noi... si ok ha commesso una cosa gravissima su qst nn ci piove... ma voi pensate ke qst raga nn si sente in colpa?! se nn se ne reso conto con il tempo lo farà... nn avrà la coscienza pulita avrà il peso x aver ucciso una xsn è qst è già un tormento... cm ho dtt io nn lo conosco quindi nn intendo difenderlo xk è ingiustibicabile ciò ke ha fatto.. xò nn giudicate gli altri xk poteva capitare a kiunque e nessuno vorrebbe essere giudicato un poco di buono e tt ste cose... cmq volevo dire mi disp tnt x la famiglia di sonia!!! ciao sonia :'(

Anonimo ha detto...

non li ho letti bene tutti i commenti xke tanto saranno tutti uguali ki piu ki meno dispiaceee ma il dolore vero si prova solo qund ci si passa...io dico solo che se un gg ti inkontrero mio caro diego provero solo compassione...nonke schifo e basta..pagherai in questa vita o nell altra..hai sbagliato punto...ciao bimbetta mia

Anonimo ha detto...

Compri una mercedes a tuo figlio nel momento in cui credi che se la meriti e che abbia la testa per poterla guidare in qualsiasi momento. La colpa,e non dite che non è cosi', è di chi quella cazzo di macchina gliel'ha comprata. Si,lo ripeto, hanno una colpa.Hanno sbagliato.
Quanto all'educazione, c'è sempre una parte ovvero quella del comprendere che è responsabilità del figlio,ma evidentemente D. non è mai stato messo in quelle condizioni dai loro genitori, non ha mai saputo distinguere il giusto dallo sbagliato, mai. Il genitore non ti puo' solo insegnare a camminare e a parlare e poi mandarti a scuola. Devi avere il polso di dire no, questo non lo meriti. Nemmeno quest'altro. Non meritava il motorino e ne ha avuto piu' di uno, non meritava una macchina e ne ha avuta una esageratamente bella. Non sono nessuno per giudicare, ma fate 2+2. Dove sta la colpa? Anch'io bevo birra,alcolici,superalcolici,quel che volete, ma ringrazio i miei genitori per avermi dato un'educazione degna di poter dire che adesso sono una persona matura in grado di distinguere cosa è giusto e cosa è sbagliato. In grado di valutare se poter mettersi in macchina a guidare e quando fermato ad un posto di blocco, in grado di fermarsi. Perchè io come tanti di voi abbiamo una testa, e prima di tutto dobbiamo ringraziare i nostri genitori perchè noi siamo quello che loro ci insegnano. Se loro non ci sono, impariamo dalla strada, e D. questo ha fatto.
Ciao Sonia, purtroppo conoscevo solo D. e non te, mi si stringe il cuore a pensare ad una mia conterranea uccisa cosi' per niente, all'improvviso. Questo poteva capitare a tutti, non il mettersi alla guida ubriachi, quello capita solo agli stupidi. Ti abbracciamo tutti e sono sicuro che nessuno mai qui a Catania, che conosca la tua tristissima storia, si dimenticherà mai di te.
Spero che lassu' avrai vita migliore.

Anonimo ha detto...

ciao,io dico che questo diego ha fatto proprio una cazzata,ha distrutto la vita di una givane ragazza,ma son sicuro anche nn conoscendolo che lui stesso stia male moralmente x ciò accaduto....poi agli anonimi dico che 1 nn potete giudicare la gente cosi e fargli la bella faccia davanti dopo,perche siete solo delle persone false che nn meritate altro di soffrire un pò anche voi...2 son sicuro che qualcuno di voi abbia guidato con un tasso alcolemico superiore alla norma,anche nn sapendolo però son sicuro che lo avate fatto...mi stringo alla tristissima perdita di questa povera ragazza e delle 2 famiglie...tutto ciò può capitare,anche se spero di no,a qualsiasi ESSERE UMANO....nn date delle colpe e dell'assassino a una persona come diego...purtroppo è successo e nn lo auguro mai a nessuno...buonaaa

Anonimo ha detto...

e anche se nn ha una cazzo di mercede e ha una cazzo di panda si può ammazzare una persona...ma cosa dici....la gelosia mettetela da parte fate piu bella figura

Anonimo ha detto...

E come se non vorrei una mercedes! e sono pure geloso se questo è il termine che ritieni adatto.
ma quello che voglio dire è che nel momento in cui hai (non mi riferisco solo al tipo di macchina) praticamente tutto,sia di materiale che non, non ti manca nulla ma quello che hai non lo meriti, allora ti senti "onnipotente".E cosi' ha sviluppato negli anni un atteggiamento da bullo. La sua presunzione di poter superare quel posto di blocco (e quindi causare quello che ha causato), è la diretta conseguenza di quello che si credeva di essere D.
Hai la testa? Ti fermi.
Non ce l'hai? Credi di poter sfuggire al posto di blocco? Fai danno.
Comunque, mi sa che stiamo perdendo di vista la tragedia che è successa e ci stiamo attaccando troppo alle circostanze che hanno portato a questo incidente. Non parlatemi di gelosia, non parliamo piu' dei genitori perchè anche se l'ho fatto io, adesso ripensandoci mi sento in colpa a tirare fuori certi argomenti. Sono sicuro che loro adesso stanno ancora male per quello che è successo, ma purtroppo non si puo' tornare indietro nel tempo. Spero che questa vicenda serva un po' a tutti a capire che talvolta esagerare puo' recarti danni che ti segnano la vita,e credo sia una cosa orribile. Ve lo dico col cuore in mano a tutti, siamo noi giovani che causiamo molti di questi incidenti, dobbiamo riuscire ad essere persone intelligenti,e soprattutto responsabili nei momenti che contano, per augurarci che tutto questo non accada piu', e non ritrovarci a parlare di quello che è successo.Ho tirato fuori i genitori perchè ho letto alcune frasi che mi sembrano un po' a favore di D.o della sua famiglia il che mi sembra un po' paradossale.ciao a tutti

franco ha detto...

dire che il mestiere di genitore e quanto di piu' difficile ci sia e' fin troppo facile! parliamo di educazione,di meriti ,di demeriti,di presenze,di assenze dei genitori.Ma quanti oggi sono in grado di affermare che al di la'di tutte le parole la componente " Fortuna " sia la cosa essenziale.Due vite distrutte,due famiglie distrutte e cosa siamo noi x dare giudizi quando nelle nostre mura domestiche riusciamo a essere "estranei" sento un grande sconforto.Spero ma credo possa essere molto difficile che entrambe le famiglie col tempo ritrovino " serenita? " Diego se crede ha la possibilita' dedicandosi al suo prossimo di ritrovare un po' di serenita'.

salvatore sicari ha detto...

Per 11 mesi sono stato in silenzio leggendo tutto quello che avete scritto,ora basta voglio dire la mia publicando la mia lettera di sfogo che la sicilia ha publicato nella pagina "lo dico alla sicilia"di oggi 27 dicembre 2009.
Lo sfogo di un papà
Sono un papà alla ricerca di risposte:c'è chi aggredisce il "Premier"viene arrestato pitosto che mandato in un ospedale dove può ricevere cure adeguate,e che dietro suggerimento dello stesso agredito"non dev'essere scarcerato"perchè non deve passare il messaggio che si può aggredire senza essere punito,fin qui sono d'accordo con le parole del nostro premier.Ma quale messaggio sta dando la procura catanese lasciando libero chi il 24 gennaio 2009 causò un gravissimo incidente dove perse la vita mia figlia Sonia Sicari,e causò danni gravissimi agli altri ragazzi che viaggiavano con lei in macchina?Secondo me il messaggio che passa è quello"Puoi metterti alla guida dopo una serata di sballo,farti di alcol e droga,ammazzare chi vuoi,tanto non ti succederà niente...con un capo d'accusa di omicidio volontario puoi ancora passeggiare e continuare la tua vita.

Gaetano ha detto...

Che dire, sono contento che anche lei abbia deciso di scrivere finalmente un commento sul blog.
Da quel giorno l'articolo è stato molto visitato, da amici di Sonia e non, da curiosi e dai lettori abituali di questo spazio su internet.

"L'intolleranza" massima nei confronti dell'assassino in questione spesso è stata scambiata per CATTIVERIA GRATUITA, lasciandomi a dir poco scandalizzato.
La cattiveria (nei limiti della decenza ovviamente) era ed è GIUSTIFICATISSIMA, soprattutto ora che il colpevole è a piede libero.

Ma quello che fa pensare è come mai sia ANCORA un CAPO D'ACCUSA e non sia una CONDANNA, con tutte le prove schiaccianti che ci sono. Dove sono i Carabinieri cui è stato forzato il posto di blocco qualche minuto prima dell'incidente? E le immagini della telecamera?

E poi finisce che "il normale" mette un attimo le ruote fuori dalle strisce blu, e ti sequestrano la casa a momenti...

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, in questi giorni ho un pensiero fisso, secondo voi cosa ha lasciato BABBO NATALE al picco e indifeso DIEGUCCIO? a voi la risposta

Anonimo ha detto...

...leggo: "sta male moralmente".. e già sale la rabbia..
DIEGO PAPPALARDO non appena gli sn scaduti gli arresti domiciliari, dati NON X AVER UCCISO SONIA bensì x aver forzato il posto di blocco, se n'è andato al mare, si è fatto il tatuaggio, gira x la città cm se nulla fosse successo.
DOVETE STARE SOLO ZITTI..DOVETE VERGOGNARVIIII
LO CAPITE CHE AVETE STRAPPATO VIA SONIA ALLA SUA VITA, AI SUOI PROGETTI, ALLE SUE ASPIRAZIONI, AI SUOI GENITORI, A NOI.. si, l' AVETE, xchè voi la uccidete ogni giorno, cercando di dare a quell' essere inutile, (GIà INUTILE, XCHè LUI X PRIMO NN DAVA VALORE ALLA SUA VITA) giustificazioni, alibi..STATE ZITTI..
I suoi genitori non hanno nemmeno chiesto SCUSA!!
hanno subito messo in chiaro che lui è UN BRAVO RAGAZZO!!ma cosa significa essere BRAVI? cosa fa di me un Bravo Ragazzo e cosa non lo fa?
DROGARMI, UBRIACARMI, UCCIDERE UNA RAGAZZA, qst cosa fa d me? UN POVERO SFORTUNATO?
no, m dispiace, lui deve pagare..e voi carissimi amici del signor Diego fareste meglio a tacere, siete ridicoli..nemmeno voi sapete andare al di là dei vostri soldi, dei vostri papà che v parano le spalle!!
LA RUOTA GIRA X TUTTI..

Anonimo ha detto...

"..poteva capitare lo stesso anke se diego nn si trovava in qll strada.. nn parlate male dei genitori o di lui nn serve a niente... le cose restano così x cm sn e nn ci possiamo fare niente.. qst tragedia ha coinvolto xsn ke nn centravano nulla... la colpa sarà anke di diego (cm dite voi) ma poteva trovarsi in qst situazione kiunque di noi"

..vorrei avere la lucidità di affrontare punto x punto, vorrei avere la forza di scardinare ogni vostra convinzione ma..
ma ho appena visto su Rete8 due genitori distrutti dal dolore, immersi nella paura che la figlia venga dimenticata, pieni di amarezza x la più triste delle verità, LA GIUSTIZIA NON è UGUALE X TUTTI, e non riesco a mettere insieme le parole..
Dici che hai xso delle xsone in incidenti..che ti sei fatto 100 domande e che nn è servito a niente..Beh, parli con una leggerezza che è disarmante..Sonia era la mia migliore amica, abbiamo vissuto mille momenti insieme e ogni giorno x me è una lotta..m sforzo di riesumare ogni singola parola, ogni singolo dettaglio che grazie a diego non rivedrò mai +..credi che x me basti FARMI 100 DOMANDE? credi che x me sia semplice?
..sapete cosa si prova ad avere ricordi cn lei in ogn singolo angolo della città?..nn credo..visto che da cm scrivete quasi x voi non faccia differenza che ad essere stata uccisa sia stata una giovane donna o un gatto..x voi è successo. STOP. FINE.PAZIENZA. voi carissimi amici del signor Diego Pappalardo avete mai pensato cosa ne sarebbe stata della vostra vita se su quell'auto c fosse stato il vostro mondo..la vostra ragazza, le vostre sorelle o fratelli..?
POTEVA SUCCEDERE A TUTTI..beh..nn funziona proprio csì..non voglio erigere nessuno a "santità" ma stiamo attenti a non scambiare l' ANORMALE con il GIUSTO..anch'io ho 21anni, anch io ho una vita cm tante altre: studio, amici, feste..anch io qnd scendo in centro il venerdi sera m siedo ad un qualsiasi tavolino di un pub e ordino da bere..ma nn m appartiene l idea di affogare i miei neuroni nell alcool, nè nella droga..non lo faccio xchè non m interessa, xchè riesco a ridere e a divertirmi cmq..xchè i miei amici m amano x qll che sn NN X QLL CHE HO O OSTENTO..non lo faccio xchè amo la vita, proprio cm la amava sonia, e non solo la mia..non lo faccio xchè qnd torno a casa mio padre m aspetta sveglio cn un sorriso, mi da la buonanotte e va a letto, sereno xchè la propria figlia adesso dorme nel suo letto..non lo faccio xchè mia mamma m ha spiegato fin da piccola che i problemi vanno affrontati, che bisogna essere forti e coraggiosi ma bisogna anche avere l'umiltà di chiedere aiuto se da solo non ce la faccio..QST FA D LORO DEI BRAVI GENITORI..e cm loro lo sn stati i signori Sicari..
chi dice che i signori Pappalardo siano dei bravi genitori forse condivide gli stessi "valori" di diego e dunque non ne conosce altri..qll veri..
Ogni giorno siamo letteralmente bombardati da campagne di pubblicità sociale che c insegnano, ci informano su tutto, laddove sappiamo e laddove ignoriamo..c RESPONSABILIZZANO.
qst m induce a credere ancora una volta che poteva essere una tragedia evitata.. eppure ancora una volta ha trionfato l'egoismo: Diego credeva di poter esser Dio, di poter giocare con la vita delle xsone..non si è "ricordato" che con la sua folle corsa poteva uccidere..e csì è stato..
al posto di Diego non potevo starci io, nè nessun altro..ma solo lui.. e voi, i suoi amici..che uguali a lui non vi siete minimamente preoccupati di impedirgli di salire in macchina in quelle condizioni..siete tutti complici..
l'unico auspicio è che almeno adesso impariate e smettiate di difenderlo..
Era in grado di capire che in qllo stato la patente gli sarebbe stata revocata e pertanto era altrettanto in grado di valutare le conseguenze delle sue sconsiderate azioni..nessuna assoluzione x lui su qst terra..
solo SENSI DI COLPA se mai sia in grado di provarne..

Anonimo ha detto...

oggi è il compleanno di Sonia compriamo un girasole per lei era il suo fiore preferito

BUON COMPLEANNO PICCOLA sarai x sempre nel mio cuore
baci

Anonimo ha detto...

Basta parlare !!! Bisogna dare giustizia a questa splendida ragazza che per colpa di un coglione che x 2 mesi ha avuto gli arresti domiciliari e adesso è libero in giro tranquillo come se niente fosse successo. Serate,mare,passeggiate,leggo che si è fatto pure un tatuaggio??? ma stiamo scherzando !!!!!!!! Ha tolto la vita ad una splendida ragazza svegliamoci CATANIA e facciamo giustizia a questa povera ragazza ! non è tollerabile che tutto sia finito così come se niente fosse successo. Io se lo vedo in giro sarei capace di sputargli in faccia. Davvero DIOO non posso vederlo libero in giro cosììì...Ha commesso un omicidio ! GIUSTIZIA A SONIA SICALI... vorrei sapere se qualcuno di voi sa qualcosa in piu in merito a questa faccenda.. anche se in ritardo Tanti auguri Sonia...

Anonimo ha detto...

Che dire?
SVEGLIATI CATANIA
Ti rivolgi alla stampa locale, rilasci dichiarazioni pensando che daranno spazio al tuo sfogo,lo sfogo di un genitore in cerca di giustizia per l'assassinio della propia figlia...e invece che fanno?ti censurano...
Ti rivolgi alle tv localisperando di dar voce alle tue ragioni.E poi? Ti censurano ancora.
Ecco cosa accade quando ti ammazzano una figlia.
Aspetti educatamente che la giustizia faccia il propio corso;ma tutto diventa lento, troppo lento.
Ti aspetti che la procura svolga il propio dovere...e ancora una volta non accade nulla.
Intanto l'assassino di tua figlia continua la sua vita.
Esce con i suoi amici
Va al mare d'estate
Va a ballare con i suoi amici
Fa tutte le cose che fino a un anno fa faceva tua figlia:SONIA SICARI
Oggi LEI non c'è più,enon potrà vivere i suoi 21 anni(che in questi giorni sarebbero diventati 22).
E lui passeggia.
NOI NON CI ARRENDEREMO
AMORE MIO
BACI MAMMA e PAPA'

Anonimo ha detto...

IL TUTTO E' DAVVERO INCREDIBILE !!!! VIVIAMO IN UNA SOCIETA' DI MERDA!!!!!! MI AFFIANCO AL VOSTRO DOLORE

Anonimo ha detto...

Lunedi' 25 Gennaio 2010,in occasione del primo anniversario della scomparsa di Sonia Sicari,la famiglia organizzerà un corteo in commemorazione della ragazza e al fine di sollecitare l'iter della giustizia che ad oggi appare "paralizzato".Il corteo si riunirà alle ore 9 e 30 in via Lago di Nicito angolo via Rocca Romana,e sfilerà per viale xx Settembre fino ad arrivare al tribunale.La famiglia vi invita a partecipare.
Famiglia Sicari

Anonimo ha detto...

rispondo ad Umberto. prometto ti rispondo dopo un anno per far capire sia a te che alla gente ke legge ke razza di persone ci sono a questo mondo ed intendo quelle persone ke tu hai elogiato un anno fà, ti dico solo ke nn hanno avuto la delicatezza di kiedere scusa, e di infornarsi come stanno i ragazzi coinvolti nell'incidente, ne l'indomani nè l'indomani ancora nè il mese successivo nè l'altro ancora, questa è la loro educazione quello ke hanno dato ai loro figli.......se questa è dignità?....nn saprei

Anonimo ha detto...

Sono la sorella di Stella, la ragazza che si trovava in macchina con Sonia quella maledetta notte e a cui, dopo essere sopravvissuta e aver passato cinque mesi ricoverata per potersi rimettere in piedi, questa persona ha distrutto la vita. Ho letto i commenti di tanti, di troppi forse, anche di quelli che non avevano proprio niente da dire e quindi hanno detto un cumulo di stronzate. Ho visto che qualcuno era estremamente preoccupato per qualche parola in più su Diego e la sua famiglia... sinceramente non credo che a noi, si noi, vittime dell'idiozia folle di questo essere, ci possa interessare della loro suscettibilità, siamo stati tutti troppo impegnati a piangere Sonia o a sperare che Stella e Gianluca riaprissero gli occhi e si rimettessero in piedi. Non è finita qui, una volta passato questo, ci occupiamo quotidianamente che la loro vita possa piano piano tornare alla normalità... tutti quelli che erano in quella macchina, chi più chi meno, ha delle ferite nell'anima che non potranno mai più essere curate... Ho letto in oltre che qualcuno ha scritto che sarebbe potuto succedere a tutti, che tutti almeno una volta hanno bevuto e guidato, che l'incidente sarebbe potuto accadere anche senza la presenza di quell'idiota in giro... ma dico, ma stiamo scherzando, un incidente stradale può capitare a tutti, ma mi auguro vivamente che nessuno pensi che forzare un posto di blocco, ferire un carabiniere, uscire da uno stop a 135 kmh, colpire una macchina e continuare a correre, uccidere e ferire qualcuno, possa essere considerata una marachella del venerdì sera....o se così fosse, me lo spiego solo pensando che chi così crede può solo essere degno amico di un assassino!Detto questo,oggi ho saputo che questo scorso sabato sera l'assassino in questione era al carrozzone dei panini con gli amici a ridere e scherzare....cosa pensate che questo possa suscitare in noi, capisco che non abbia nemmeno la dignità di chiudersi in casa, ma noi, cosa dovremmo fare, accettare magari di poter incontrare per strada questo essere e aspettare che la giustizia faccia il suo corso... aspettiamo allora con ansia che Diego Pappalardo venga processato e condannato, aspettiamo che qualcuno finalmente si occupi di fare davvero giustizia, che qualcuno abbia il rispetto dovuto nei confronti della famiglia di Sonia, rispetto per la morte di Sonia e per la lotta continua degli altri ragazzi investiti. antonietta

Anonimo ha detto...

ho letto la tua lettera e ti do ragione lo sai xkè lui si puo' permettere il lusso di girare x strada? e xkè nessuno conosce la sua faccia d'assassino criminale il paparino ha fatto di tutto x nn mettere la sua faccia sul giornale se hai le palle fatti vedere in faccia nn nasconderti dietro alla mamma e il paparino tanto lui nn ti puo' salvare finirai in carcere a marcire e spero ke la notte ti vengono gli incubi xkè tu nn hai coscienza sei solo un bamboccio viziato e basta assassino assassino assassino assassino

Anonimo ha detto...

Salvatore Sicari e Anna Nicotra,genitori di Sonia Sicari,la giovane donna che perse la vita il 24 gennaio 2009 nell'incidente di via Rocca Romana angolo via Lago di Nicito, con la presente intendono ringraziare il corpo dei Vigili Urbani e la Questura di Catania per la collaborazione e il servizio svolto durante la manifestazione del 25 gennaio 2010,svoltasi a Catania per ricordare Sonia in occasione del primo anniversario della sua scomparsa e per chiedere GIUSTIZIA per SONIA. Altresì intendono ringraziare la stampa e gli organi di informazione per aver dato spazio e risalto all'evento.Ringraziamo pubblicamente tutti i partecipanti,parenti e amici per la solidarietà dimostrata.In particolar modo intendono ringraziare il propio legale,Avv.Mario Savio Grasso per essere sempre presente.Il 29 gennaio io e mio marito abbiamo inviato la mail che avete appena letto a "lo dico alla sicilia" pensando fosse giusto,cortese ed educato ringraziare tutti pubblicamente,ma abbiamo aspettato una settimana pensando che l'avrebbero pubblicata.Il 5 febbraio l'abbiamo rimandata ma a tutt'oggi niente viene ignorata e non presa in considerazione,ma perchè? Anna NIcotra Salvo Sicari

Gaetano ha detto...

Cari Sig.ri Sicari, spesso su questo blog si è spesso parlato di come l'informazione su carta stampata, a catania come in poche altri parti nel mondo (forse solo in cina) sia completamente gestita "a convenienza".
Ripeto, questo è un blog, è uno spazio su internet che, in questo caso, parla di argomenti diversi (tra cui quello del tragico evento che ha coinvolto Sonia) e non si può considerare una testata giornalistica, soprattutto perchè è fatto e commentato con impressioni e opinioni di semplici cittadini.
Cittadini di uno Stato che sta facendo morire lentamente la lealtà e il buonsenso, premiando gli esatti opposti.

Anonimo ha detto...

...ho scoperto dopo solo un anno che una mia compagnetta di scuola era venuta a mancare .. in questo modo poi.. lavoro vicino il luogo dell'incidente, parcheggio e vedo un cartellone con la sua foto.. non potevo crederci.. era lei.. morta per colpa di un cretino, che ha voluto per forza guidare dopo la sbronza.. il cervello dei ragazzi di oggi si è ridotto all'osso.. ubriacatevi se proprio ne sentite il bisogno ma non vi mettete al volante per uccidere chi ha piu cervello di voi...
rimango nel dolore e appoggio tutta la famiglia della piccola Sonia...

Anonimo ha detto...

Salve Gent.Famiglia Sicari,

stavo cercando di mettermi in contatto con voi per farvi iscrivere ad AIFVS ovvero l'associazione Italiana Familiari e Vittime della STRADA onlus www.vittimestrada.org avremmo bisogno pure del vostro aiuto ... impegnandoci tutti possiamo fermare la strage stradale e dare giustizia ai superstiti,precedenza alla vita, sempre !
Se iteressati potete contattare il 095/532186 e chiedere della Sig.ra Milena Responsabile Catania .

P.s. Chiunque voglia iscriversi può tranquillamente contattarci.

Certi di un vostro riscontro...

Cordiali Saluti

Anonimo ha detto...

finalmente ci siamo...il 30 settembre la prima udienza...capo d'accusa omicidio volontario..avanti cosi e giustizia sara fatta giustizia per sonia

Anonimo ha detto...

la prima udienza il 30 settembre è servita solo x la costituzioni delle parti civili....ieri un altra udienza a vuoto..la prossima il 19 gennaio....e noi aspettiamo con tanta santa pazienza...prima o poi inizierà questo processo,arriverà la giustizia xla mia sonia,xchè sono convinta che "giustizia sarà fatta"che chi non ha avuto rispetto x la mia sonia pagherà.....Mamma Anna....mamma di sonia

Anonimo ha detto...

19 gennaio,un altra udienza...niente di fatto.
la prossima il 16 marzo,sarà la volta giusta??
Mamma Anna

Anonimo ha detto...

in questi giorni ho avuto la possibilita d i conoscere diego e attraverso internet ho visto cio che ha combinato sapete non noto nessun pentimento e rimorso che spera tanto di scamparsela dal carcere e rifarsi una vita in un altra citta dove combinare altri guai.dovrebbe passare anni in galera come fanno i genitori a difenderlo''' '?mi chiedo se fosse stato suo figlio a morire? a causa di un ubriaco bdrogato viziato ? come avrebbero reagito? avrebbe smosso tuute le loro conoscenze affinche fosse fatta giustizia.catanesi ribellatevi ai figli di papa 1 ! diego non e x nientev pentito e nessun rimorso pensa solo A SE STESSO E NON ANDARE IN GALERA

Gabriele Ener ha detto...

semplicemente schifato!
Noi, amici di Sonia,
la ricorderemo il 12 Febbraio da Yoko.
(locale dietro Piazza Università)
Faremo una serata musicale in sua memoria.

Cercate il gruppo su Facebook
"GIUSTIZIA PER SONIA!" per info.

Anonimo ha detto...

mi chiedo spesso perchè chi scrive in questa pagina lo fa in anonimo?parlate..parlate..scrivete...ma non sapete metterci la faccia,o perlomeno la firma,tutti conoscono tutti,tutti parlano "dell'argomento",ma che ne sapete cosa significa?se volete esserci vicini abbiate il coraggio di non scrivere in anonimo.
La prossima udienza il 18 maggio,e noi con tanta santa pazienza aspettiamo..giustizia sarà fatta per la mi Sonia...
Anna mamma di Sonia.

Anonimo ha detto...

Uscirà "Anonimo HA detto" ma sapete tutti chi sono chi legge questa pagina sa che non ho problemi a dirlo,sono anna la mamma di sonia...quella dolce piccola donna che ha perso la vita a causa della strafottenza di diego pappalardo...strafottenza, non rispetto della vita, non rispetto delle regole neanche quelle della normale convivenza perchè se pensi che puoi fare tutto quello che ti pare te ne vai a vivere su un isola deserta dove non puoi mettere a rischio la vita degli altri...e invece no lui vive a catania...guidava come un pazzo quella notte ubriaco e drogato....e poi tutti a dire si sapeva che avrebbe fatto il botto!!si sapeva... gli amici lo sapevano che non arebbe mai smesso di comportarsi cosi.. mi chiedo ma che amici siete si voi che raccontate certe cose vere o sbagliate che siano non sapete quanto male ci avete fatto con tutti i vostri racconti...io lo conoscevo dice qualcuno...io lo appena conosciuto dice un altro...tutti pronti a dire a trasformare la tragedia di sonia in chiacchere...ma perche voi tutti amici di diego non lo avete fermato prima del"botto" un amico se è vero lo fà...ieri, 18 maggio 2011, la giustizia ha imboccato la strada giusta e spero che resti tale....il p.m.ha chiesto 11 anni con l'accusa di omicidio volontario....la prossima udienza il 22 giugno dove tutto si definirà...

Anonimo ha detto...

sentenza data...OMICIDIO VOLONTARIO,pena 10 anni e 4 mesi
Mamma Anna

Anonimo ha detto...

volevo dire solo una cosa:Dio ha ribadito sempre che il PERDONO è una cosa DIVINA.Diego ha pagato,sta pagando e pagherà all'infinito per quello che ha provocato:un vuoto indelebile!Ricordatevi che non c'è pena più atroce del rimorso di coscienza ed è questa la vera punizione di Diego...Diego le passa le notti insonne,avete visto che i vostri desideri si sono avverati?!? io oltre a conoscere bene Diego,conosco anche la famiglia e vi posso assicurare che anche se hanno i soldi sono dei genitori esemplari,umili e di sani principi!quindi non gettate fango quando non sapete come stanno realmente le cose!Rossana Di Giorgio.

Anonimo ha detto...

Dio ha ribadito che il perdono è una cosa Divina,bene lo perdonerà....i nostri desideri non si sono avverati nessuno vuole vendetta ma giustizia...si GIUSTIZIA quella vera....SONIA la merita..fino ad oggi chi ha pagato per gli sbagli altrui è SONIA e NOI..LE NOTTI INSONNI SONO NOSTRE,il VUOTO INDELEBILE è qui.
Ognuno di noi è quello che è,è risponde delle proprie azioni chi sbaglia paga,è facile parlare per chi non conosce il dolore, quello vero,abbiamo solo chiesto giustiza e solo quella importa,chi non lo avrebbe fatto al nostro posto?
Mamma Anna

Anonimo ha detto...

Io e Sonia eravamo compagne di classe al primo superiore e siamo state molto amiche. Era una ragazza piena di vita, sorrideva in qualsiasi momento. E quando ero triste Lei mi faceva dimenticare tutto...ricordo che in quell'anno abbiamo festeggiato il mio e il suo compleanno insieme, perchè io compievo gli anni il 4-Gennaio e Lei il 5-Gennaio..Da quando è scomparsa il gg del mio compleanno è un incubo, la penso sempre e mi manca il suo modo di vivere di prendere tutto di petto. Sonia mi manchi moltissimo e sono vicina alla tua famiglia...

Anonimo ha detto...

che si faccia giustizia sulla persona che ha ucciso La nostra cara Sonia...

Anonimo ha detto...

il 20 Marzo c'è l'udienza del processo d'appello,un altro passo..
Mamma Anna

Anonimo ha detto...

Ul 20 Marzo è stat rimandata,a causa dello sciopero degli avvvocati.
Domani 8 Maggio, udienza d'appello....
mi rivolgo agli amici di mia figlia Sonia,quando postate un commento firmatevi,io lo faccio sempre,è brutto leggere anonimo ha detto,noi, voi non siamo anonimi...
Mamma Anna

Anonimo ha detto...

Prossima udienza il 10 luglio
Mamma Anna

Anonimo ha detto...

oggi la giustizia ha imboccato la strada giusta per un altro fallimento.. come si può dire di voler educare i giovani,dare un esempio e poi voler decurtare una pena esemplare... da oggi tutto si può fare Mamma Anna,mamma di Sonia Sicari

Anonimo ha detto...

finito il processo d'appello,hanno decurtato il capo d'accusa da volontario a colposo,la pena è passata da 10 anni e 9 mesi,a 6 anni e 8 mesi,la giustizia ha fatto il suo corso,volontario o colposo sempre un omicidio ha commesso..sconterà la pena?? non lo so,ma un giorno la sua coscienza si sveglierà,dovrà farsi accettare dalla famiglia di chi vorra sposare..dovrà spiegare ai propri figli..loro si che saranno i giudici più severi,i figli non perdonano..allora si che inizierà a scontare la vera pena..... Anna la mamma di Sonia

sissy51 ha detto...

mi spiace molto per la ragazza morta, ma certo chi guidava aveva bevuto ben più del consentito, forse era fatto, stanco per l' ora tarda e stordito per la musica a manetta della discoteca. In ogni caso non è giusto che per colpa di questi scalmanati debbano rimetterci anche persone tranquille e responsabili che vogliono solo bere un paio di bicchieri in pace a cena con gli amici. Non è ammissibile!

Anonimo ha detto...

sissy51
non aveva solo bevuto o ascoltato musica a manetta,e non lo so neppure dov'era stato prima,aveva anche assunto cannabis e cocaina,forse non hai seguito il caso,so solo che per la sua condotta mia figlia non c'è più..
nessuno vuol vietare di bere a nessuno un piao di bicchieri in compagnia,tranquillamante con gli amici,la lezione da imparare è se hai bevuto e ti fatto di coca e cannabis non metterti alla guida,non fare lo spavaldo,fai quel che vuoi ma non mettere a rischio la vita altrui...
Anna mamma di Sonia Sicari

Anonimo ha detto...

Abbiamo aspettato 5 anni e 4 mesi, ma alla fine la giustizia è arrivata.. ieri la "Corte Di Cassazione a Roma" ha confermato la pena di Omicidio Colposo a Diego Pappalardo, pena 6 anni e 8 mesi.. sono pochi lo sappiamo e nessuna pena per quanto alta o bassa ci riporta Sonia a casa, ma chi sbaglia DEVE pagare..
Anna Mamma di Sonia Sicari

Posta un commento

Rock(S)politik with...

USA LA BICI

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons Ariticolo 21

Free Blogger
eXTReMe Tracker

Post di rilievo per argomento

Promozione apertura Gev

Ecologia

Politica e spolitica

East Side Stories
Cultura e Scultura

Povera Italia
Template by KangNoval & Abdul Munir | blog Blogger Templates