venerdì 2 maggio 2008

Saturday Night Fever: disco ball da vecchi cd.

Mi sono trovato con un paio di "campane da 50" riempite di cd usati. Ma la mia mente malata, prima di buttare qualcosa, ogni volta si chiede "cosa potrei farci". Risultato, stanza piena di inutilità che "prima o poi serviranno". Tra queste ci sono decine di vecchi cd e dvd di giochi, programmi, masterizzazioni fallite e tanto altro.

Avete presente quelle enormi sfere appese ai soffitti delle discoteche che riflettono tutte le altre lucine? Spyroball, Mirrorball, Disco ball... insomma chiamatela come volete, ecco come costruirne una utilizzando i vecchi cd e dvd.

Quindi... Momento Art Attack:... "La disco ball".
Usare un paio di forbici molto buone (nelle ferramenta si trovano)
  • Per ammorbidire i CD, immergerli nell'acqua bollente senza far toccare il fondo del tegame, non per molto tempo però, visto che comincerebbero a deformarsi.
  • Usate occhiali da lavoro e guanti, visto che potrebbero partire schegge impazzite di plastica (sarebbe resina termoplastica).
  • Se avete il Miracle Blade e non l'avete già utilizzato per tagliare la marmitta del vostro motorino, allora saltate i punti precedenti
  • Formare tanti piccoli quadratini, non importa la misura, visto che piano piano dovrete tagliarne di altri per "chiudere" in maniera omogenea la superfic
  • Procurarsi una sfera di polistirolo. (Cartolerie tecniche, grandi centri di bricolage)
  • Usare del super attack o meglio ancora la colla a pistola.
  • Forare la sfera da un lato all'altro (possibilmente più al centro possibile) con un bastoncino di legno (tipo quello per gli spiedini) al quale è legato un filo da pesca. Una volta uscito dall'altro lato, spezzate il bastoncino lasciandone una piccola parte (quella con la lenza ancora legata) trasversalmente al foro, in modo che non possa risalire.
  • E ora Bee Gees a tutto volume e "blue jeans tutti belli stretti, però larghi in fondo".
...FFFFATTO?
NB: L'immagine potrebbe non corrispondere al conenuto della scatola.

Ma dal web provengono anche altre idee su come riciclare i vecchi dischi.
Gramophone è un kit giapponese, per ora non vendibile in Europa o Stati Uniti, che permette di incidere (letteralmente) su un cd delle tracce audio e di riascoltarle. L'incisione viene fatta tramite un normale ago da cucito, che graffia la superficie del disco tramite l'ago come nella spirale dei vinili, mentre l'ascolto viene effettuato tramite un bicchiere di carta che fa da cassa di risonanza di ciò che viene letto dallo stesso ago. Si tratta di un kit da autocostruirsi, dall'estetica un po' kitsch, venduto al costo di 40 dollari, con risultati di registrazione variabili di molto a seconda del materiale utilizzato e della stabilità di costruzione ottenuta. L'aspetto interessante è che in tal modo si ottiene un riciclo dei compact disc (o cd-rom) inutilizzati, in maniera molto economica. In questo modo il cd viene depauperato della sua originaria concezione digitale, che ne determina la fine in mancanza di opportune apparecchiature, e integrato in una nuova dimensione meccanica, unica capace di restituirlo alla funzionalità.

1 Commenti!! Fatti sentire!:

Ros@ ha detto...

Bella! E' una tua creazione? Perchè non la segnali a: http://ri-creazione.libero.it/

Posta un commento

Rock(S)politik with...

USA LA BICI

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons Ariticolo 21

Free Blogger
eXTReMe Tracker

Post di rilievo per argomento

Promozione apertura Gev

Ecologia

Politica e spolitica

East Side Stories
Cultura e Scultura

Povera Italia

Blog Archive

Template by KangNoval & Abdul Munir | blog Blogger Templates